Collezionismo & Dintorni

Le ultime notizie dal mondo dell'arte e del collezionismo
Una vista dell'esposizione dei lotti dell'asta n. 40 di arte moderna e contemporanea dello Studio d'Arte Martini di Brescia

Letture Catalogo: è il momento dello Studio d’Arte Martini

di

Prima che il mercato chiuda per “ferie”, però, ci piace sfogliare con voi un’ultimo catalogo. Quello dello Studio d’Arte Martini di Brescia che sta per battere la sua asta n. 40 di arte moderna e contemporanea. Circa 300 lotti equamente suddivisi in due tornate e dove spiccano lavori di Lucia di Luciano, Mario Ballocco, Marina Apollonio, Carlo Alfano e Aldo Mondino. Senza trascurare dei piccoli tesori a firma di Luigi Veronesi, Gastone Novelli e Paolo Icaro.

Leggi Tutto
Un momento del workshop "Fotografia fra diritto e valore” organizzato dallo Studio Legale Negri-Clementi durante la Milano PhotoWeek

La fotografia tra diritto e valore: intervista a Annapaola Negri-Clementi

di

Durante la Milano PhotoWeek un workshop organizzato dallo Studio Legale Negri-Clementi ha affrontato due aspetti della fotografia poco trattati, ma senza dubbio fonte di questioni che non si limitano ad astratte disquisizioni dottrinali: la libertà di panorama e la valorizzazione economica e fiscale del diritto d’autore. Ne abbiamo parlato, questa breve intervista, con l’avvocato Annapaola Negri-Clementi.

Leggi Tutto
Una vista Museo della mostra “L’anima della pietra” di Fabrizio Plessi al Museo Statale di Belle Arti “Pushkin”. © Vera Undritz Photography

Da Mosca a New York: l’arte italiana sulla scena internazionale

di

Dopo aver dato uno sguardo alla presenza italiana ad Art Basel è tempo di lasciare Basilea e per un tour mondiale che ci faccia scoprire quali sono gli artisti italiani protagonisti sulla scena internazionale, da Fabrizio Plessi al Museo Pushkin a Munari a New York, passando per Helsinki dove l’Ateneum Art Museum ospita Fantastico! Arte italiana degli anni ’20 e ’30. Mostra che esplora la corrente italiana del Realismo Magico.

Leggi Tutto
Una vista di Art Base 2017 - © Art Basel

Da Burri a Greta Biscotti: l’Italia ad Art Basel 2018

di

Giugno è arrivato, e mentre il calendario italiano impazzisce, lo sguardo di molti collezionisti è tutto puntato verso Basilea, in Svizzera, dove dal 14 al 17 giugno 290 tra le più importanti gallerie d’arte del mondo provenienti da 35 paesi, prenderanno parte all’edizione 2018 di Art Basel, fiera regina del mercato dell’arte moderna e contemporanea che quest’anno offrirà una panoramica sul lavoro di circa 4000 artisti.

Leggi Tutto
LOTTO 308 - JIRI KOLAR, Quattro - Ritratto, 1969 (particolare). Tela emulsionata, cm 136 x 100. Stima € 10.000 - 15.000. Courtesy: Wannenes

Wannenes: occhio a Donghi, Oppi e Kolar

di

Questo giovedì, Wannenes batterà a Milano il suo catalogo di arte moderna e contemporanea. Circa 260 i lotti selezionati per una tornata che presenta diversi spunti interessanti come il ritorno del Realismo Magico e alcuni lavori storici di Munari e un Kolar esposto alla Biennale di Venezia del 1970. Ecco la nostra “lettura catalogo”.

Leggi Tutto

Iniziare a collezionare

Comprare Arte

Guida pratica al primo acquisto d'arte SCARICA LA GUIDA

Aste, Fiere & Gallerie

Uno sguardo indipendente sul mercato dell'arte e i suoi trend del momento...
Una vista di Art Base 2017 - © Art Basel

Da Burri a Greta Biscotti: l’Italia ad Art Basel 2018

di

Giugno è arrivato, e mentre il calendario italiano impazzisce, lo sguardo di molti collezionisti è tutto puntato verso Basilea, in Svizzera, dove dal 14 al 17 giugno 290 tra le più importanti gallerie d’arte del mondo provenienti da 35 paesi, prenderanno parte all’edizione 2018 di Art Basel, fiera regina del mercato dell’arte moderna e contemporanea che quest’anno offrirà una panoramica sul lavoro di circa 4000 artisti.

Art Album

Un viaggio a puntate nel mondo dell'arte, tra storia, cronaca e curiosità...
Giosetta Fioroni, Liberty, 1964 (particolare). Matita, smalti bianco e rosso su tela, cm 146 x 114. collezione Nanni Benazzo, Roma © Giuseppe Schiavinotto

Oltre la Pop Art. Giosetta Fioroni

di

Raccontare l’opera di Giosetta Fioroni consente di parlare anche dell’arte italiana anni sessanta sotto un profilo diverso, meno filo-americano e più autenticamente italiano. Consente di liberare l’immagine che abbiamo degli artisti romani dal pesante fardello della Pop Art americana, che è stata sicuramente importante, ma che risulta marginale se si mettono al centro le peculiarità del fenomeno italiano.

BRUNO MUNARI, Tetracono, 1965, alluminio e ferro, elettromotore, 26,5x20x21,3 cm prototipo, esemplare unico. Foto: David Reinfurt, Courtesy: 10 A.M. Art, Milano

Eppur si muove. Arte programmata e dintorni

di

Tra la fine degli anni ’50 e la prima metà degli anni ’60 in Europa fanno la loro comparsa gruppi, correnti e movimenti artistici che, attraverso la costruzione di opere semoventi o fondate sull’illusione ottica, pongono al centro del loro lavoro la ricerca sulla percezione dell’osservatore e le sue interazioni con l’opera: si parla spesso in questo caso indifferentemente di arte cinetica, optical, oppure programmata, dalla definizione coniata da Bruno Munari nel 1962.

Josef Hartwig and Joost Schmidt, Chess Set, Model No. XVI, 1924. Courtesy: Sotheby's

Bauhaus, cento anni e una scacchiera

di

Il prossimo anno, nel 2019, saranno cento anni dell’apertura del Bauhaus. Per prepararci cerchiamo di capire nello specifico cosa fu il Bauhaus, al netto della sua storia e delle sue date, andando dritti al suo cuore ideologico. Per farlo si vedrà un’opera che uscì dalle sue officine. Non prendiamo come esempio un edificio di Gropius o di Mies van der Rohe, non un quadro di Klee o Kandinsky, non una scultura, un’incisione o un disegno, ma una scacchiera. Un gioco senza nessuna pretesa museale.

Art Brunch

Appunti di Viaggio, Letture, Mostre ecc. ecc.
Agostino Ferrari nel suo studio. Courtesy: Archivio Agostino Ferrari - Milano / Ca’ di Fra’ - Milano

Mostre: Milano celebra Agostino Ferrari

di

Il 22 giugno inaugura, al Museo del Novecento di Milano, l’antologica “Agostino Ferrari. Segni nel Tempo”, punta di diamante delle celebrazioni per il 80 anni dello storico membro del Gruppo del Cenobio, di cui potremo apprezzare l’interno percorso artistico. Ecco perché andare a vederla

Una vista Museo della mostra “L’anima della pietra” di Fabrizio Plessi al Museo Statale di Belle Arti “Pushkin”. © Vera Undritz Photography

Da Mosca a New York: l’arte italiana sulla scena internazionale

di

Dopo aver dato uno sguardo alla presenza italiana ad Art Basel è tempo di lasciare Basilea e per un tour mondiale che ci faccia scoprire quali sono gli artisti italiani protagonisti sulla scena internazionale, da Fabrizio Plessi al Museo Pushkin a Munari a New York, passando per Helsinki dove l’Ateneum Art Museum ospita Fantastico! Arte italiana degli anni ’20 e ’30. Mostra che esplora la corrente italiana del Realismo Magico.