Collezionismo & Dintorni

Le ultime notizie dal mondo dell'arte e del collezionismo

Aste: come sta cambiando il mercato italiano

di

Cataloghi sempre più selezionati e un collezionismo italiano più attento alle opere di elevato valore storico e artistico, ben documentate e archiviate. Il tutto mentre si assiste ad un ritorno dell’arte figurativa e i prezzi medi delle aggiudicazioni crescono del 35% e i lotti offerti calano. Ecco come andato il primo semestre 2018 nelle principali sale room del Paese

Leggi Tutto
Laura Santamaria, Hypnero (Erotic Dream) 2015 - Exhibition view London Open 2015, courtesy Whitechapel Gallery

I dieci anni della Blacksmokes series di Laura Santamaria

di

Incontro con Laura Santamaria con cui abbiamo parlato della serie dei Blacksmokes, che costituiscono un nucleo di una trentina di opere prodotte in un arco temporale pari a dieci anni. Insieme ne abbiamo ripercorso la genesi e approfondito le modalità di realizzazione. Elementi fondamentali non solo per apprezzarne pienamente la qualità, ma anche per conservarla in modo idoneo.

Leggi Tutto
Un momento della conferenza sull'Art Restitution organizzata dalla Camera Arbitrale di Venezia nell'ambito del ciclo Arte e Diritto

Arte e Diritto: la restituzione di beni artistici (Art restitution)

di

Seguendo gli eventi che hanno approfondito la realtà del collezionismo, e analizzato i punti di vista degli operatori del mercato dell’arte, la nuova conferenza del ciclo Arte e Diritto della Camera Arbitrale di Venezia ha puntato l’attenzione su un tema di grande attualità internazionale: quello della restituzione di beni artistici ai legittimi proprietari, siano essi istituzioni, stati o eredi di famiglie che in passato hanno subito sottrazioni illecite del proprio patrimonio. Ecco cosa è emerso dal dibattito.

Leggi Tutto
Oliver Barker fielding bids during Sotheby's Contemporary Art Evening Sale, June 2018. Courtesy Sotheby's.

Londra: super serata per Lucien Freud da Sotheby’s

di

Al termine di una serata che si è chiusa con un totale di 125.3 milioni di sterline, un tasso di venduto del 98% in lotti, Portrait on a White Cover diviene il dipinto più caro di Lucien Freud mai venduto a Londra. L’opera è stata, infatti, aggiudicato nell’asta di giugno di Arte Contemporanea di Sotheby’s per 22,5 milioni di sterline. Record d’asta per Jennifer Guidi, Sam Gilliam e Henry Taylor

Leggi Tutto
Ettore Spalletti. © Ettore Spalletti Courtesy Galleria Lia Rumma Milano/Napoli

Ettore Spalletti: lo spazio del colore

di

Classe 1940, Ettore Spalletti è nato e ha vissuto a Cappelle sul Tavo, un paese, o meglio, una contrada abruzzese della provincia di Pescara. Uno di quei luoghi immersi nel verde olivo della campagna, incastrato fra il rarefatto profilo azzurrino della Maiella e la luminosità piatta del mare Adriatico. La sua carriera ebbe inizio qui..

Leggi Tutto

Iniziare a collezionare

Comprare Arte

Guida pratica al primo acquisto d'arte SCARICA LA GUIDA

Aste, Fiere & Gallerie

Uno sguardo indipendente sul mercato dell'arte e i suoi trend del momento...

Aste: come sta cambiando il mercato italiano

di

Cataloghi sempre più selezionati e un collezionismo italiano più attento alle opere di elevato valore storico e artistico, ben documentate e archiviate. Il tutto mentre si assiste ad un ritorno dell’arte figurativa e i prezzi medi delle aggiudicazioni crescono del 35% e i lotti offerti calano. Ecco come andato il primo semestre 2018 nelle principali sale room del Paese

Oliver Barker fielding bids during Sotheby's Contemporary Art Evening Sale, June 2018. Courtesy Sotheby's.

Londra: super serata per Lucien Freud da Sotheby’s

di

Al termine di una serata che si è chiusa con un totale di 125.3 milioni di sterline, un tasso di venduto del 98% in lotti, Portrait on a White Cover diviene il dipinto più caro di Lucien Freud mai venduto a Londra. L’opera è stata, infatti, aggiudicato nell’asta di giugno di Arte Contemporanea di Sotheby’s per 22,5 milioni di sterline. Record d’asta per Jennifer Guidi, Sam Gilliam e Henry Taylor

Art Album

Un viaggio a puntate nel mondo dell'arte, tra storia, cronaca e curiosità...
Ettore Spalletti. © Ettore Spalletti Courtesy Galleria Lia Rumma Milano/Napoli

Ettore Spalletti: lo spazio del colore

di

Classe 1940, Ettore Spalletti è nato e ha vissuto a Cappelle sul Tavo, un paese, o meglio, una contrada abruzzese della provincia di Pescara. Uno di quei luoghi immersi nel verde olivo della campagna, incastrato fra il rarefatto profilo azzurrino della Maiella e la luminosità piatta del mare Adriatico. La sua carriera ebbe inizio qui..

Giosetta Fioroni, Liberty, 1964 (particolare). Matita, smalti bianco e rosso su tela, cm 146 x 114. collezione Nanni Benazzo, Roma © Giuseppe Schiavinotto

Oltre la Pop Art. Giosetta Fioroni

di

Raccontare l’opera di Giosetta Fioroni consente di parlare anche dell’arte italiana anni sessanta sotto un profilo diverso, meno filo-americano e più autenticamente italiano. Consente di liberare l’immagine che abbiamo degli artisti romani dal pesante fardello della Pop Art americana, che è stata sicuramente importante, ma che risulta marginale se si mettono al centro le peculiarità del fenomeno italiano.

BRUNO MUNARI, Tetracono, 1965, alluminio e ferro, elettromotore, 26,5x20x21,3 cm prototipo, esemplare unico. Foto: David Reinfurt, Courtesy: 10 A.M. Art, Milano

Eppur si muove. Arte programmata e dintorni

di

Tra la fine degli anni ’50 e la prima metà degli anni ’60 in Europa fanno la loro comparsa gruppi, correnti e movimenti artistici che, attraverso la costruzione di opere semoventi o fondate sull’illusione ottica, pongono al centro del loro lavoro la ricerca sulla percezione dell’osservatore e le sue interazioni con l’opera: si parla spesso in questo caso indifferentemente di arte cinetica, optical, oppure programmata, dalla definizione coniata da Bruno Munari nel 1962.

Art Brunch

Appunti di Viaggio, Letture, Mostre ecc. ecc.
Agostino Ferrari nel suo studio. Courtesy: Archivio Agostino Ferrari - Milano / Ca’ di Fra’ - Milano

Mostre: Milano celebra Agostino Ferrari

di

Il 22 giugno inaugura, al Museo del Novecento di Milano, l’antologica “Agostino Ferrari. Segni nel Tempo”, punta di diamante delle celebrazioni per il 80 anni dello storico membro del Gruppo del Cenobio, di cui potremo apprezzare l’interno percorso artistico. Ecco perché andare a vederla