Collezionismo & Dintorni

Le ultime notizie dal mondo dell'arte e del collezionismo
Una vista della sale room di Sotheby's a Palazzo Serbelloni durante l'evening sale di Arte moderna e contemporanea di stasera.

Sotheby’s: nuovo record per Dorazio. Primato anche per Borsani

di

Con due nuovi record d’asta e un totale di  13.631.875 euro (buyer’s premium incluso), l’asta primaverile di arte moderna e contemporanea di Sotheby’s porta a casa un risultato non scontato, con un tasso di venduto dell’75.8% in lotti e del 90.5% in valore. Tra i protagonisti dell’asta Lucio Fontana autore di uno splendido Sold Out nella evening sale di ieri.

Leggi Tutto
LOTTO 183 - LUIGI GHIRRI, Rimini, della serie Italia Ailati 1977. Valutazione 3500.00 - 4000.00 €. Battuto 6000.00 €. Courtesy: Il Ponte

Fotografia: ottimo debutto per Il Ponte

di

Buona la prima! La casa d’aste Il Ponte chiude il suo debutto sul mercato della fotografia con un ottimo totale di 325.925 € (diritti inclusi), il secondo più alto registrato sul nostro mercato per un’asta di fotografia e, non caso, il “regista” di questo successo è sempre lei: Silvia Berselli che già nel 2015 lasciò il segno sulla prima asta Bolaffi.

Leggi Tutto

Libera Circolazione per l’Arte: giusto o sbagliato?

di

L’ipotesi di far viaggiare la Gioconda ha fatto nuovamente emergere un dibattito tra chi è incline alla circolazione dell’arte e chi invece propende pesantemente per una condizione di tutela (che nel caso specifico coincide con la staticità dell’opera). Ma tra l’essere contrari o favorevoli alla circolazione delle opere, forse una terza via è già possibile.

Leggi Tutto
La homepage di Lot-Art la piattaforma dedicata al collezionismo lanciata nel 2016 da Francesco Gibbi e approdata da poco anche in Italia

Lot-Art: il metamotore (e non solo) dall’anima italiana dedicato ai collezionisti

di

Dopo Barnebys arriva in Italia anche Lot-Art, il portale dedicato alle aste lanciato nel 2016 da Francesco Gibbi e oggi tra i più completi strumenti a disposizione del collezionista del XXI secolo grazie ad una serie di servizi che vanno dalle consulenze alle valutazioni. E presto, oltre ai lotti delle aste, saranno presenti anche le opere di gallerie d’arte selezionate.

Leggi Tutto

Iniziare a collezionare

Comprare Arte

Guida pratica al primo acquisto d'arte SCARICA LA GUIDA

Storia & Storie

Racconti, immagini e visioni dal mondo dell'arte e del collezionismo
Un momento delle prove di "Mains hum" - Elisa Prosperi, Virginia Guidi, Nicholas Isherwood, Alessandro Tamiozzo

“Mains Hum”: la creazione di una performance

di

Fino al 30 maggio il MAXXI di Roma ospita Blackout, la personale del duo Allora&Calzadilla. Questo è il diario della nascita di Mains Hums, la performance che si sprigiona dalla scultura che dà il nome alla mostra. Un viaggio dietro le quinte, raccontato da uno degli interpreti dell’azione romana.

Una vista dell'installazione di Paul McCarthy "Tokyo Santa" realizzata in occasione della mostra "Collection: MOCA’s First 30 Years" che si è svolta tra il 15 novembre del 2009 e il 3 maggio del 2010.

Buon Natale da Collezione da Tiffany!

di

«You better watch out / You better not cry / You better not pout / I’m telling you why  / Santa Claus is coming to town…». Questa la colonna sonora… e se leggete il post troverete anche i nostri auguri di Natale per tutti i lettori di Collezione da Tiffany. Poche parole, sincere, che dedichiamo a voi che ci seguite con così tanta attenzione e affetto.

Il Club dell'Ornitorinco: Giulio Vaccher, Tullia Zanella, Enrico Barbetti e Silvia De Leonardis.

Quattro ragazzi, l’arte e un Ornitorinco per amico

di

Si chiamano Giulio, Enrico, Tullia e Silvia. Un anno fa hanno dato vita al Club dell’Ornitorinco, che è una nuova piattaforma e-learning dedicata all’arte contemporanea, ma soprattutto un luogo in cui avvicinarsi all’arte contemporanea con un approccio diverso, come ci spiegano in questa intervista.

Art Brunch

Appunti di Viaggio, Letture, Mostre ecc. ecc.
La Kunsthalle Weishaupt

Ulm: la collezione Weishaupt

di

Viaggio a Ulm, al confine tra Baden-Württemberg e Baviera, alla scoperta della Kunsthalle Weishaupt. Si tratta di un esempio di “museo privato”, nato per volontà dei collezionisti Siegfried e Jutta Weishaupt, che festeggia il decennale dall’apertura (avvenuta nel novembre 2007) con l’esposizione Best of 10 Jahre.

Un particolare dell'immagine guida creata da Prisma per la campagna di comunicazione di Miart 2018

Da Matt Mullican a Miart: ecco la Milano Art Week 2018

di

Di anno in anno la Milano Art Week sta diventando sempre più il Super Bowl degli italiani appassionati d’arte contemporanea: l’evento da non perdere assolutamente, il momento clou della stagione (Biennale permettendo, ovviamente). Ma da dove iniziare? Orientarsi tra i tanti eventi che inaugureranno la prossima settimana non è semplice. E specialmente per chi viene da fuori ci città la parola d’ordine non può essere che “selezione!”. Vediamo insieme gli eventi che secondo noi non dovreste mettere in agenda.

Art Album

Un viaggio a puntate nel mondo dell'arte, tra storia, cronaca e curiosità...
BRUNO MUNARI, Tetracono, 1965, alluminio e ferro, elettromotore, 26,5x20x21,3 cm prototipo, esemplare unico. Foto: David Reinfurt, Courtesy: 10 A.M. Art, Milano

Eppur si muove. Arte programmata e dintorni

di

Tra la fine degli anni ’50 e la prima metà degli anni ’60 in Europa fanno la loro comparsa gruppi, correnti e movimenti artistici che, attraverso la costruzione di opere semoventi o fondate sull’illusione ottica, pongono al centro del loro lavoro la ricerca sulla percezione dell’osservatore e le sue interazioni con l’opera: si parla spesso in questo caso indifferentemente di arte cinetica, optical, oppure programmata, dalla definizione coniata da Bruno Munari nel 1962.

Josef Hartwig and Joost Schmidt, Chess Set, Model No. XVI, 1924. Courtesy: Sotheby's

Bauhaus, cento anni e una scacchiera

di

Il prossimo anno, nel 2019, saranno cento anni dell’apertura del Bauhaus. Per prepararci cerchiamo di capire nello specifico cosa fu il Bauhaus, al netto della sua storia e delle sue date, andando dritti al suo cuore ideologico. Per farlo si vedrà un’opera che uscì dalle sue officine. Non prendiamo come esempio un edificio di Gropius o di Mies van der Rohe, non un quadro di Klee o Kandinsky, non una scultura, un’incisione o un disegno, ma una scacchiera. Un gioco senza nessuna pretesa museale.

Arte in Italia: c’era una volta il Medialismo

di

Nell’ottobre del 1993, al Flash Art Museum di Trevi, il critico Gabriele Perretta inaugurava la mostra “Medialismo”. A distanza di 25 anni da quell’evento, ci piace ricordare la breve storia di quello che è stato l’ultimo movimento artistico italiano capace di radunare attorno a sé un nucleo consistente di artisti, da Maurizio Cattelan a Luca Vitone.