Le statue coperte ai Musei Capitoli in occasione della visita del presidente iraniano Hassan Rohani, Roma, 25 gennaio 2016. (Foto: ANSA)

Stendiamo un velo pietoso

di

Le statue coperte ai Musei Capitoli in occasione della visita del presidente iraniano Hassan Rohani il 25 gennaio scorso, sollevano una questione fondamentale. Ossia su che basi si debba fondare rispetto per gli altri. In questo breve editoriale torniamo sull’accaduto per una doverosa riflessione.

Leggi Tutto
Industrie Culturali

Verso un’industria della cultura

di

Il termine industria culturale è oggi molto in voga ma rappresenta, di fatto, poco più di un’etichetta. La strada da fare perché la produzione culturale diventi realmente un’industria è, infatti, ancora molto lunga. Nell’editoriale di oggi offriamo alcuni spunti di riflessione su questo tema e sulle che andrebbe fatto per fare del cluster delle Industrie Culturali e Creative un vero e proprio comparto industriale.

Leggi Tutto
Bambini al museo

Se i nuovi competitor del museo sono Peppa Pig e i Gormiti

di

L’educazione al patrimonio e Il complicato rapporto tra scuola e museo. Spesso entrare in un museo da piccoli è il vero segreto per tornarci da adulti. Anche se molto è stato fatto dagli anni Novanta ad oggi, la relazione tra queste due istituzioni, scuola e museo, rimane ancora complessa. Le croniche carenze di fondi e di personale museale dedicato alla formulazione e alla realizzazione di programmi speciali per le scuole con obiettivi sul lungo periodo, confermano la mancanza di un coinvolgimento effettivo e costante.

Leggi Tutto

Investimenti: se l’Unione Europea si “scorda” la cultura

di

Le discipline sociali e umanistiche sono tra i pilastri delle strategia di crescita dell’Unione Europea, ma rappresentano solo il 7% dei progetti finanziati per un totale di circa 101 milioni di euro. E come se non bastasse, le industrie culturali e creative, il mercato dell’arte, musei e patrimonio culturale sono praticamente assenti dai programmi d’investimento europei.

Leggi Tutto