Francesco Barbieri

  1. TUTTI |
  2. A
  3. B
  4. C
  5. D
  6. E
  7. F
  8. G
  9. H
  10. I
  11. J
  12. K
  13. L
  14. M
  15. N
  16. O
  17. P
  18. Q
  19. R
  20. S
  21. T
  22. U
  23. V
  24. W
  25. X
  26. Y
  27. Z
Save pagePDF pageEmail pagePrint page

Francesco Barbieri al lavoro

Data di Nascita: 1976

Luogo di Nascita: Pisa

Vive a: Pisa

Lavora a: Pisa

Formazione: autodidatta

Sito Web: www.francescobarbieri.eu

Gallerie: Galleria La Linea (Montalcino – SI), Galleria Gestalt (Pietrasanta – LU) e Galleria Question Mark (MI)

In breve

Artista autodidatta formatosi tramite un’intensa esperienza di “urban exploration” nelle principali città europee e americane. Francesco Barbieri con il suo lavoro su tela degli ultimi anni ha esplorato molteplici soggetti mutuati dal folklore tipico dei graffiti: dai collages che riproducono gli strati e le texture dei muri delle nostre città fino alla serie di ritratti dal sapore psichedelico e pop chiamata “Cool Portraits”; dalle immagini spaziali ispirate alla fantascienza che diventano sempre più astratte, fino all’estetica cruda delle periferie e dei paesaggi ferroviari, sulla quale la sua ricerca si sofferma, cercando di descrivere quelle “terre di nessuno” situate ai confini urbani. Tra gli spazi istituzionali dove ha esposto ricordiamo brevemente la Galleria Civica di Modena e Wuxi Museum di Wuxi in Cina. Tra le mostre più recenti segnaliamo: Mirrored Identity – after Nanjing (2016) presso la Gallerie La Linea di Montalcino; Ohe way you're told to live (2016) alla Peekaboo Tatto Gallery di Pistoia e Terra di Nessuno (2015) alla Square23 Gallery di Torino.

Opere

Clicca sulle immagini per vedere lo Slideshow

Francesco Barbieri usa muri e tele quali supporti: consapevole della differenza di contesti e modalità di percezione dell’immagine, Francesco prende comunque come riferimento d’interesse le città, le periferie, il valore della comunicazione dell’immagine, la varietà di materiali utilizzati per creare spiazzamento e una qualità leggermente confusiva nella realizzazione delle suggestioni.

(Ilaria Mariotti – Curatrice e critica d’arte)

© 2016, Collezione da Tiffany. Tutti i diritti riservati.