Stampa all’Albumina

Stampa a contatto su carta carta ricoperto con del bianco d’uovo nel quale erano sciolti bromuro di potassio e acido acetico (due strati). Una volta asciutta una soluzione di nitrato d’argento veniva agitata sulla superficie, poi di nuovo asciugata. Questa è il primo tipo di carta che viene prodotto industrialmente. La carta sensibilizzata era messa a contatto con il negativo. Poi la stampa veniva messa in una soluzione di cloruro d’oro che le dava una sfumatura di un marrone intenso, fissata in iposolfito di sodio, lavata completamente e asciugata. Le albumine sono molto sottili e con il tempo tendono ad arrotolarsi, per questo le si trova generalmente montate su supporti di cartone.

© 2013, Collezione da Tiffany. Tutti i diritti riservati.

« Torna al Glossario