LIBRI – Collezionisti d’arte. Tra professione e passione

Il nostro punteggio

10 Chiarezza

6 Esaustività

10 Obiettività

7 Aggiornamento (al momento della pubblicazione)

Valutazione

Save pagePDF pageEmail pagePrint page

In tempi in cui l’acquisto d’arte è visto sempre più spesso come un ottimo investimento e i media sono concentrati sui record d’asta, il libro curato da Francesco Poli ci ricorda che, alla resa dei conti, il vero collezionismo è tutta un’altra storia. E’ un’avventura fatta di passione e dedizione, ma anche di coraggio di cambiare idee e di generosità. Quella generosità, troppo spesso dimenticata qui in Italia, che sta alla base di alcune delle raccolte museali più prestigiose che abbiamo nel nostro Paese e nate proprio dai lasciti dei collezionisti. Come testimonia il pregevole apparato iconografico che accompagna la narrazione.

Ma il pregio più grande di questo agile libretto è quello, probabilmente, di ricordarci l’utilità sociale dell’arte, in grado di cambiare la vita di chi la ama, e del ruolo fondamentale del collezionista nello sviluppo stesso di quella che è una delle più alte espressioni del genio umano. E’ grazie alla passione dei collezionisti, infatti, se tanti artisti oggi osannati dal pubblico hanno potuto portare avanti la propria attività, creando alcuni dei più importanti capolavori della storia dell’arte.

Dopo una breve introduzione di Angelo Crespi, che ci offre una panoramica della storia del collezionismo, Poli ci consegna sette ritratti di altrettanti professionisti che hanno dedicato la loro vita al sostegno delle arti e al collezionismo: Paul Alexandre, Emilio Jesi, Magda e Riccardo Junker, Augusto e Francesca Giovanardi, Giorgio Franchetti, Giuseppe Panza di Biumo e Paolo Consolandi.

Sette storie diversissime tra di loro, ma accomunate dalla stessa passione, che fanno capire come collezionare sia, prima di tutto, un’esperienza intima, una vera e propria relazione d’amore tra il collezionista e l’opera, ma anche una storia fatta di relazioni umane, scelte condivise, errori, ripensamenti ed evoluzioni. In altre parole un’attività che è specchio fedele dell’essere umano che la pratica, della sua crescita culturale e spirituale.

Dal taglio divulgativo, Collezionisti d’Arte non solo fotografa un pezzo importante della storia del collezionismo italiano del XX secolo, ma offre preziosi spunti di riflessioni per tutti coloro che stanno meditando sulla propria collezione o che stanno pensando di iniziare ad acquistare arte. Il libro, infatti, ripercorrendo la passione per l’arte moderna e contemporanea di questi nostri grandi collezionisti, appartenenti a generazioni diverse e di varia estrazione sociale, ne analizza le motivazioni e gli orientamenti, il modo di agire e gli aspetti più umani dando vita, parafrasando Longhi, ad una Breve ma veridica storia del collezionismo italiano.

La scheda

Titolo: Collezionisti d’arte. Tra professione e passione

Autore: Francesco Poli (a cura di)

Editore: 24Ore Cultura

Collana: dl arte

Data: 2014

Prezzo di copertina: 20,00 €

© 2015, Collezione da Tiffany. Tutti i diritti riservati.