Libri: con st(ART) l’arte contemporanea è alla portata dei bambini

Save pagePDF pageEmail pagePrint page

Un linguaggio diretto e semplice che si intreccia amabilmente con disegni essenziali, lineari e puliti. Sono questi i tratti distintivi di stART, la nuova collana bilingue (italiano / inglese) delle Edizioni il Ciliegio pensata per raccontare l’arte contemporanea ai bambini dai 5 ai 9 anni.  Esempio d’eccellenza di quella piccola editoria italiana che non si stanca di immettere sul mercato prodotti di qualità.  E per questo ci piace oggi segnalarvi questo progetto  dedicato a chi ama l’arte e si sta chiedendo – come il sottoscritto – come trasmettere questa passione ai propri figli senza ottenere l’effetto contrario per eccesso di zelo.

Autrice di questa serie, che proprio oggi (20 gennaio) vede uscire il suo terzo volume – Il Paese delle meraviglie di Yayoi Kusama – è Lucia Cannone: una laurea in ingegneria civile e una vita passata tra Inghilterra, Spagna e Portogallo. Ma sopratutto un grande amore: l’arte, che pratica attivamente come artista e illustratrice. Nel 2016 l’incontro con le Edizioni Il Ciliegio con cui, nel marzo dello scorso anno, pubblica il primo volume di st(ART): Il metodo Abramović per i bambini, che apre ai più piccoli quello che è il mondo delle Performance, raccontandolo attraverso l’opera di una delle artiste più rappresentative di questo genere, la serba Marina Abramović. Il successo è immediato, proprio grazie allo stile di Lucia, semplice e coinvolgente, perfettamente in grado di rendere l’arte alla portata dei bambini. Il tutto arricchito dalle sue illustrazioni che rendono questo libretto (52 pagine) un vero e proprio gioiellino da collezionare.

«Questo progetto – spiega l’autrice – nasce dalla convinzione che alcuni concetti complessi possano essere compresi anche dai più piccoli e che l’arte con il suo forte potere di comunicazione possa essere un mezzo per aiutare a far comprendere ai bambini il complesso mondo degli adulti e ad avvicinarli alla vita». «Voglio provare a trasferirvi l’incredibile esperienza di raccontare a bambini l’affascinante mondo dell’arte e le sue numerose sfaccettature. Ogni libro – aggiunge –  è quindi un progetto dinamico ed è da leggere e da utilizzare per costruire ogni volta qualcosa di nuovo con noi stessi e con i nostri figli, quando sono molto piccoli aiutandoli a cogliere le situazioni più vicine alla loro sfera emotiva, quando sono più grandi lasciando che siano loro stessi a leggerlo cogliendo direttamente e in maniera più profonda sfumature sempre nuove».

Lucia Cannone, autrice della collana editoriale stART pubblicata dalle Edizioni Il Ciliegio

Lucia Cannone, autrice della collana editoriale stART pubblicata dalle Edizioni Il Ciliegio

«Quando è uscito il primo volume – racconta ancora Lucia Cannone –  in molti mi hanno chiesto, soprattutto mamme, come fosse possibile raccontare ai bambini piccoli l’opera di Marina Abramović. Marina è infatti nota per le sue performance estreme e apparentemente molto distanti dalla sfera emotiva di un bambino. È vero, le performance di Marina sono estreme ma parlano di emozioni. La nostra vita è fatta di emozioni: belle o brutte che siano fanno parte della nostra vita. Fermarci ad ascoltare il nostro corpo, che si modifica perché siamo felici o perché abbiamo paura è un modo per imparare a conoscerci in maniera più profonda e per comprendere ciò che ci fa star bene e ciò che non ci piace».

E questo è lo stesso approccio con cui Lucia Cannone ci conduce dalla Performance alla Street Art a cui ha dedicato il secondo volume di stART – Trovami, il mio nome è Bansky (luglio 2017) -, che conferma la capacità rara dell’autrice di spiegare ai più piccoli un’arte, quella contemporanea, spesso ritenuta fin troppo difficile da capire. Infine: Il Paese delle meraviglie di Yayoi Kusama fresco fresco di stampa dove, ancora un volta, le parole attente e accorte di Lucia Cannone si sposano con le sue magnifiche illustrazioni offrendo ai piccoli lettori un libretto bellissimo da leggere e prezioso da sfogliare.

Ogni libro, inoltre, è completato da una scheda didattica con attività, giochi e strumenti didattici interdisciplinari che vi viene inviata in .pdf al momento dell’ordine. Un progetto, dunque, che non si esaurisce nella sola lettura e comprensione dell’opera dell’artista, ma che invita a riflessioni successive e ad attività che possono offrire spunti diversi e più profondi anche a bambini più grandi e agli adulti. Ma soprattutto, una collana editoriale che ha come obiettivo quello di contribuite  allo  sviluppo della coscienza morale,  civile , etica dei nostri bambini attraverso l’arte e che può dare un contributo prezioso per avvicinare le nuove generazioni ai linguaggi della contemporaneità.

Il prossimo volume sarà dedicato ad Anish Kapoor e vedrà la luce a marzo 2018, mentre altre due uscite sono già previste per il 2019. IL tutto per una collezione che alla fine conterà 10 volumi, anche se la nostra speranza è che la serie si allunghi… d’altronde, una Ciliegia tira l’altra, no?

© 2018, Collezione da Tiffany. Tutti i diritti riservati.