Alessandro Procaccioli

Alessandro Procaccioli

Alessandro Procaccioli

Data di Nascita: 1978

Luogo di Nascita: Latina

Vive a: Latina

Lavora a: Latina

Formazione: Accademia di Belle Arti di Frosinone

Sito Web: www.alessandroprocaccioli.it

Gallerie: Montoro12

In breve

Il lavoro di Alessandro Procaccioli si sviluppa intorno al concetto del gioco, offrendone angolazioni e punti di vista diversi, abbracciando i concetti di brio e noia che spesso si legano ad esso, le varie angolazioni di osservazione proposte allo spettatore richiamano gli aspetti sociologici, psicologici e filosofici del gioco stesso. Per Huizinga e per la psicanalisi il gioco è il fondamento di ogni cultura, di tutte le forme di organizzazione sociale e della personalità dell’individuo. Non esiste homo sapiens senza homo ludens, come non esiste l’adulto senza il bambino che lo precede, e che per questo Ferenczi definiva «il padre dell’adulto»”. Nell'arte di Alessandro Procaccioli il gioco ha anche una funzione liberatoria. I lavori di Procaccioli sono realizzati con i media più vari, vanno dall'installazione alla tempera su intonaco, dalle carte ai timbri murali. Alessandro Procaccioli ha esposto in varie collettive a partire dal 1999. La sua prima personale è del 2013: Ludus, presso la Montoro 12 contemporary art di Roma.

Opere

Clicca sulle immagini per vedere lo Slideshow

 

Procaccioli mette il gioco al centro del gioco dell’arte. Il suo è un gioco serio, è il gioco della vita, e dunque della morte; dell’amore e, ineluttabilmente, della guerra; dell’infanzia innocente e del soldato che spara per uccidere. Il vero giocatore gioca così: tutto o niente, prendere o lasciare. Procaccioli si gioca tutto perché tutto è gioco.

(Guglielmo Gigliotti – Critico d’Arte)