Arte in Trust: dalla manifestazione dell’esigenza all’istituzione della risposta, l’iter del Trust

Foto di TeroVesalainen da Pixabay

Giunti ormai al sesto appuntamento con la rubrica “Arte in Trust”, dopo aver esaminato i vari aspetti giuridici e fiscali connessi all’istituzione di un Trust e dopo aver fornito una panoramica esemplificativa dei beni suscettibili di essere ivi conferiti, riteniamo sia giunto il momento di tracciare, con un taglio più operativo, il percorso che il collezionista deve ragionevolmente seguire per giungere all’istituzione del Trust destinato a valorizzare, proteggere e tramandare il proprio patrimonio artistico.

Prendiamo le mosse dalla considerazione che l’istituzione di un Trust rappresenti la risposta alle diverse esigenze che possano essersi manifestate in capo all’artista, al collezionista o all’investitore in opere d’arte e che questi abbia pertanto uno o più obiettivi da raggiungere mediante il ricorso a tale strumento.

CONTENUTO RISERVATO AI SOLI ABBONATI