Arte in Trust: la crisi post-pandemica ci impone di anticipare le mosse

Foto di Arek Socha da Pixabay

Sono trascorsi circa tre mesi dal nostro ultimo intervento in tema di “Arte in Trust”. Tre mesi nei quali la realtà di tutti noi è stata rapidamente e profondamente sconvolta dalla pandemia da Covid-19.

I governi di ogni nazione si sono visti costretti ad imporre il lock down nei confronti della vita sociale e, soprattutto, del sistema economico-produttivo provocando conseguenze di una portata, sino a qualche mese fa, inimmaginabile.

Sebbene ogni Stato abbia cercato di rispondere in funzione delle proprie capacità alle devastanti ripercussioni causate dalla paralisi produttiva, il consenso pressoché unanime degli analisti certifica quella che si affaccia come la peggior crisi economica dalla seconda guerra mondiale, peggiore addirittura della crisi finanziaria del 2008. Ed a ben vedere le premesse non possono che coadiuvare tale consenso.

CONTENUTO RISERVATO AI SOLI ABBONATI