Aste: sold out per la collezione di Leslie Waddington

Leslie Waddington
Leslie Waddington

La Frieze Week non è ancora ufficialmente iniziata, ma la prima asta in programma ieri sera a Londra apre la nuova stagione del mercato nel migliore dei modi. 100% di lotti venduti, 100% in valore e l’80% delle aggiudicazioni sopra la stima massima per l’asta single-owner dedicata da Christie’s alla collezione di Leslie Waddington – uno dei più influenti mercanti d’arte dei tempi moderni. La vendita dei 44 lotti in catalogo si è chiusa con un totale di 28.3 milioni di sterline (buyer’s premium incluso), contro un’aspettativa iniziale di 12-18.5 milioni. Un risultato eccellente, giunto al termine di una serata elettrica che ha visto i lotti in catalogo contesi da collezionisti provenienti da 37 paesi attraverso 6 continenti.

Michael Craig-Martin, Las Meninas I, 2000. Acrylic on canvas. 265 x 208.6 cm. Courtesy: Christie's LTDMichael Craig-Martin, Las Meninas I, 2000. Acrylic on canvas. 265 x 208.6 cm. Courtesy: Christie's LTD

Michael Craig-Martin, Las Meninas I, 2000. Acrylic on canvas. 265 x 208.6 cm. Courtesy: Christie’s LTD

Due i record d’asta registrati ieri sera: il primo realizzato da Las Meninas I (lotto 11) di Michael Craig-Martin, battuta a 120.000 £; il secondo porta invece la firma di Amedée Ozenfant, la cui opera Verrerie ha sentito il martello battere a 460.000 sterline. Ma ottimi risultati si sono avuti anche per Jean Dubuffet il cui Visiteur au chapeau bleu (Visitor with a Blue Hat) – top lot della serata – è stato battuto a 4.150.000 £. E da segnalare è anche il risultato di Spanish Elegy di Robert Motherwell che, partendo da una stima di 200-300.000 £, ha raggiunto le 750.000 £ di hammer price.

Jean Dubuffet, Visiteur au chapeau bleu (Visitor with Blue Hat), 1955. Courtesy: Christie's LTD

Jean Dubuffet, Visiteur au chapeau bleu (Visitor with Blue Hat), 1955. Courtesy: Christie’s LTD

Eccellenti anche le performance per due delle opere su carta presenti in catalogo: Lampe di Francis Picabia che con un prezzo di martello di 3.100.000 £ ha doppiato la stima massima in catalogo (1.5 milioni) e Les Demoiselles d’Avignon Vues de Derrière di Patrick Caulfield, battuto a 190.000 £. L’opera di Picabia, peraltro, fa registrare l’aggiudicazione più alta mai ottenuta da un lavoro su carta. Il risultato dell’asta The Collection of Leslie Waddington di Christie’s sembra dunque confermare la forte domanda di arte moderna e contemporanea che ancora anima il mercato, ma soprattutto conferma l’incredibile fascino che le single-owner auction, ormai da tempo, esercitano sul collezionismo internazionale.

NOTA: i prezzi riportati, salvo dove indicato esplicitamente, non includono il buyer’s premium

 

Stasera tocca a Phillips

 

Dopo l’anticipo di Christie’s, ad aprire le danze del calendario delle aste di arte moderna e contemporanea della Frieze Week sarà Phillips che stasera batterà la sua 20th Century & Contemporary Art Evening Sale. 30 i lotti in catalogo per un’aspettativa tra i 15 e i 21 milioni di sterline. Top lot della serata: l’iconica 20 Pink Mao’s di Andy Warhol (lotto 9, stima: 4-6 milioni £), accanto a lavori importanti di Mark Bradford, Sean Scully e Rudolf Stingel presente in catalogo con un Untitled del 2007 (lotto 4, stima: 1.5-2 milioni £). Al suo fianco, a rappresentare l’arte italiana, anche Emilio Vedova con Presenza N7V, un olio e carboncino su tela datato 1959 e presentato in catalogo con una stima di 120-150.000 £.  Domani, invece, la casa d’aste di Berkeley Square batterà la 20th Century & Contemporary Art Day Sale, con un catalogo di 158 opere.

© 2016, Collezione da Tiffany. Tutti i diritti riservati.