L'artista francese Sabine Delafon

Sabine Delafon: Be Careful!

di

Sabine Delafon è famosa per una ricerca artistica molto variegata, che guarda a media differenti e spazia dalla fotografia alle installazioni, dalla pittura e la scrittura all’arte urbana, rimanendo sempre attenta a temi cardine quali identità, amore e spiritualità. In questa intervista ci parla della serie di sculture Be Careful!

Leggi Tutto
L'artista Paolo Leonardo

Le Chine Rosse di Paolo Leonardo

di

Paolo Leonardo è nato a Torino nel 1973, città dove tuttora vive e lavora. La sua è una ricerca improntata sull’interazione tra pittura e fotografia, incentrata sull’infinita riproducibilità di un certo tipo di rappresentazione, in particolare quella di natura pubblicitaria. Come nel caso di Senza Titolo, opera presa a modello per parlare della sua serie delle Chine Rosse nel 2010, realizzata con una tecnica mista su stampa, di dimensioni 70 x 100 cm.

Leggi Tutto
Laura Santamaria, Hypnero (Erotic Dream) 2015 - Exhibition view London Open 2015, courtesy Whitechapel Gallery

I dieci anni della Blacksmokes series di Laura Santamaria

di

Incontro con Laura Santamaria con cui abbiamo parlato della serie dei Blacksmokes, che costituiscono un nucleo di una trentina di opere prodotte in un arco temporale pari a dieci anni. Insieme ne abbiamo ripercorso la genesi e approfondito le modalità di realizzazione. Elementi fondamentali non solo per apprezzarne pienamente la qualità, ma anche per conservarla in modo idoneo.

Leggi Tutto
Aron Demetz, Advance Minorities, 2012. Scultura in legno di tiglio. 215 cm, 70 km.

Aron Demetz: Advanced minorities

di

Aron Demetz, classe 1972, è uno scultore altoatesino che da oltre vent’anni porta avanti una ricerca che coniuga magistralmente il fare antico con la sperimentazione contemporanea. Per Collezione da Tiffany, Project Marta ha approfondito esecuzione, tecniche e materiali di Advanced Minorities, una scultura in legno di tiglio realizzata nel 2012, alta 215 cm.

Leggi Tutto
Maura Banfo, Nido (work in progress) – 2014 – La Napoule Art Foundation, Mandelieu (Cannes)

Alla scoperta dei “Nidi” di Maura Banfo

di

L’appuntamento di maggio con le interviste di “Project Marta – Monitoring Art Archive” è dedicato alla scoperta del lavoro di Maura Banfo, artista torinese classe 1969. Un viaggio all’interno della creazione dei suoi “Nidi”, dalla genesi alla loro realizzazione, di cui Project Marta ha raccolto e documentato tutte le informazioni utili ad apprezzarle e tutelarle nel corso della loro esistenza. 

Leggi Tutto
Laura Pugno, La parte per il tutto, 2017. Print inkjet, cm. 29,7x21 each

Laura Pugno: La parte per il tutto

di

Laura Pugno, nata a Trivero nel 1975, da anni vive e lavora a Torino, dove ha radicato e portato avanti una ricerca artistica che ha come principale terreno di indagine il paesaggio, inteso non tanto come elemento naturale, ma come costruzione sociale, come metafora attraverso cui invitare lo spettatore ad osservare meglio il contesto e i dettagli diventandone parte attiva, e innescando una personale visione. In questa intervista ci parla di una delle ultime serie su cui ha lavorato: “La parte per il tutto”.

Leggi Tutto
Alessandra Calò, Ritratto #3 (dal progetto Secret Garden)

I Secret Garden di Alessandra Calò

di

Alessandra Calò è nata a Taranto nel 1977, ma Reggio Emilia è la città dove da anni vive e lavora, realizzando opere fotografiche delicate e spesso caratterizzate da una storia affascinante ed articolata. Alessandra ha infatti interiorizzato il tema della memoria e del ricordo, ricorrenti nei suoi lavori, alla ricerca di un linguaggio nuovo, che le permetta di ricostruire un legame tra la contemporaneità ed un ambiente abbandonato, appartenuto al passato.

Leggi Tutto
Enrico Tealdi, vincitore della IV edizione del Premio Carlo Bonatto Minella, ritratto dal fotografo Filippo Alfero in occasione della premiazione del 3 novembre 2017 a Torino.

I pensatori non sono mai soli: intervista a Enrico Tealdi

di

“Project Marta- Monitoring Art Archive”, questo mese, ha incontrato per Collezione da Tiffany Enrico Tealdi, vincitore della IV edizione dell’Art Prize CBM – Premio Carlo Bonatto Minella. Insieme hanno parlato di “I pensatori non sono mai soli”, lavoro del 2016 di cui l’artista ci racconta non solo la storia ma anche la tecnica e materliali che ha utilizzato per crearla. Un nuovo viaggi all’interno dell’arte, guidati da Benedetta Bodo di Albaretto.

Leggi Tutto