“Copyright is for losers”; ma il marchio no

di

Banksy torna a fare parlare di sé. L’artista di strada più famoso al mondo ha aperto un temporary show-room al posto di un negozio di tappeti abbandonato nella zona di Croydon, a sud di Londra, denominato Gross Domestic Product dove espone alcune opere acquistabili su Internet. Gli oggetti in vendita includono orologi, borse e magliette, nonché le bombolette spray utilizzate per realizzare i famosi murales in giro per il mondo.

Leggi Tutto

Il disconoscimento dell’opera d’arte: tra libertà dell’artista e limiti legali

di

Il disconoscimento di un’opera ha conseguenze spesso gravose, in primis per collezionisti e istituzioni che detengono le opere rinnegate; basti pensare al conseguente ingente deprezzamento di valore delle opere in questione. Ma l’artista è sempre libero di ripudiare una propria opera? Ci sono limiti ad un suo eventuale ripensamento?

Leggi Tutto