BGL rappresenteranno il Canada alla Biennale di Venezia

Nicholas Laverdiere, left, and Jasmin Bilodeau, two-thirds of the Quebec City collective BGL, at a 2006 exhibition of their work at the Koffler Centre in Toronto.
Nicholas Laverdiere, left, and Jasmin Bilodeau, two-thirds of the Quebec City collective BGL, at a 2006 exhibition of their work at the Koffler Centre in Toronto.
Saranno Jasmin Bilodeau (n. 1973), Sébastien Giguère (n. 1972) e Nicolas Laverdière (1972) – più noti come BGL – a rappresentare il Canada alla 56. Biennale di Venezia. Insieme quasi da 20 anni, i BGL sono famosi nel mondo per le loro installazioni e performance in cui tematiche sociali e politiche sono affrontate con umorismo e senso del ridicolo, seguendo una linea di attivismo che colpisce con “delicato” disprezzo il consumismo. Nei loro primi lavori, ad esempio, Recentemente, ad esempio, in occasione della Nuit Blanche di Toronto hanno creato un’installazione montando un contro soffitto acustico in un veicolo abbandonato e illuminato con tubi fluorescenti portando, così, nelle strade l’ambiente sterile di un ufficio evidenziano, con gioia assurda, lo scollamento tra gli ambienti aziendali e il mondo reale.

Il loro progetto per la Biennale di Venezia sarà curato da Marie Fraser, professore di storia dell’arte presso l’Università del Quebec a Montreal e già curatore capo del Museo di Arte Contemporanea di Montreal.