Artisti

Luca Grechi, Rapporto con pianta, Olio su tela 85cm x 85cm, 2014

Luca Grechi

Giovane pittore di origini grossetane, ma da tempo residente a Roma, Luca Grechi è autore di una pittura delicata, in cui la lezione della tradizione pittorica italiana è ben presente e fa i conti con una contemporaneità spesso superficiale, contrapponendogli il “gusto” di un fare lento, riflessivo, che spinge l’osservatore a guardare in profondità la creatività del mondo, la bellezza nascosta della natura e le trasformazioni sociali che ci circondano.

Lapo Simeoni, Welcome to the European Community, 2013. Ink nero inferno on emergency blanket, 210 x 160 cm

Lapo Simeoni

Sin dagli esordi, Lapo Simeoni sperimenta una vasta gamma di mezzi espressivi, dalla pittura murale, alla fotografia, fino alla realizzazione di opere pittorico-installative, vera e propria peculiarità del suo lavoro, dimostrando anche una profonda sensibilità per l’utilizzo di diversi materiali. La sua ricerca artistica ruota attorno a temi come gli effetti del consumismo globalizzato, trasformazioni, conflitti sociali, simboli e stereotipi della storia italiana.

Francesco De Prezzo

Francesco De Prezzo

Francesco De Prezzo sottrae il dato reale. Nelle sue composizioni di oggetti semplici e dai colori neutri, teli e aste, sedie e drappi, ricerca sottili equilibri formali che fissa sulla tela in lunghe sedute di copia dal vero. Un rapporto tu per tu con l’oggetto dove la rinuncia al colore, quale elemento di disturbo, concentra l’attenzione sulla forma.

Guglielmo Castelli, Data la situazione, pastelli ad olio e grafite su carta,70 x 50cm, 2016

Guglielmo Castelli

Inserito a gennaio 2016 fra i primi dieci under 30 europei più influenti nel mondo dell’arte, Guglielmo Castelli è uno degli astri nascenti della nuova arte italiana. Transitorietà e fragilità, instabilità e una notevole fluidità caratterizzano l’immaginario frammentato nei disegni e nei dipinti.

Andrea Bianconi

Andrea Bianconi

Andrea Bianconi ricostruisce il mondo attraverso le sue stesse macerie. La sua opera è un continuo errare tra sogni, ossessioni, rischi, sorprese, e un infinito vagabondaggio tra frammenti di parole e cose. Uno spettacolo che è delirio e distruzione, montaggio e smontaggio: tutto per raggiungere un’apparente realtà: la “Fantasy Ridge dell’Everest” (come la definisce l’artista stesso).

Francesco Barbieri, Via Crucis, tecnica mista su legno, 2016

Francesco Barbieri

Pesaggi industriali e urbani, tunnel, infrastrutture e aree ferroviarie sono i temi prediletti di Francesco Barbieri (n. 1976) con i quali ci racconta il mondo contemporaneo e il caos in cui ognuno di noi deve orientarsi.

Cosimo Veneziano, 4 fuoco, 2016

Cosimo Veneziano

La ricerca di Cosimo Veneziano è da sempre collegata alla lettura di archivi, l’uso di interviste e fonti reali, con l’obiettivo di riformulare le informazioni in sculture e installazioni. Il suo scopo è di consentire agli aspetti invisibili che compongono la collettività di emergere.

Francesco Candeloro, "Sospensioni di Luce (Amsterdam)", 2015, cm. 130 x 141 x 6,5, taglio laser su plexiglas. Vista dell'installazione presso Red Stamp Art Gallery, Amsterdam, 2016

Francesco Candeloro

Luce e colore, spazio e tempo, forma e segno, proporzione, ritmo e movimento, occhio e sguardo sulle persone e sui luoghi, trasparenza, riflesso, stratificazione, molteplicità e compresenza di livelli costituiscono i temi della ricerca artistica e dell’operare di Francesco Candeloro.

Emmanuele De Ruvo To Balance, 2015. Courtesy: Montoro12 Contemporary Art

Emmanuele De Ruvo

Emmanuele De Ruvo dà vita ad una vera e propria estetica del bilanciamento perfetto, intesa come metafora della vita, sia di quella organica che di quella psicologica. Tutta la vita, d’altronde, come spiega lo stesso artista, «è sempre una delicata questione d’equilibrio».

Michael Rotondi, Landscape (Mumbai), 2013

Michael Rotondi

La ricerca artistica di Michael Rotondi (n. 1977) ruota attorno a tre temi fondamentali: memoria collettiva, amore e memoria personale, che sviluppa con un linguaggio ricco di suggestioni provenienti dal mondo della musica, ma anche dall’universo della street art, dell’illustrazione indipendente e dell’immaginario punk, indie e pop, con incursioni sia nella cultura “alta” che popolare.