CdT PRO

Qui puoi trovare tutti i contenuti premium inclusi nel tuo abbonamento a CdT PRO

Foto di ddzphoto da Pixabay. Pixabay License Libera per usi commerciali Attribuzione non richiesta

La classificazione doganale degli oggetti d’arte e da collezione

di

Le norme del nostro ordinamento sull’importazione degli “oggetti d’arte, da collezione e d’antichità”, sia in relazione all’IVA, sia in relazione ai dazi doganali, prevedono l’applicazione di specifiche disposizioni maggiormente vantaggiose rispetto alle norme impositive ordinarie previste per gli altri beni. Condizione necessaria è che i beni possano essere considerati “oggetti d’arte, da collezione o di antichità”… sembra una cosa ovvia ma spesso non è così!

Leggi Tutto

Arte & Fisco | Obblighi dichiarativi per le opere d’arte detenute all’estero: il quadro RW

di

I collezionisti che decidono di investire in opere d’arte all’estero devono valutare il sorgere di un adempimento fiscale aggiuntivo in fase di presentazione del proprio Modello Redditi. La normativa tributaria italiana prevede un monitoraggio per gli investimenti detenuti all’estero, ovvero un obbligo che riguarda le persone fisiche e gli enti non commerciali residenti in Italia.

Leggi Tutto

Analisi: le aste di Post War & Contemporary Art di Londra (marzo 2019)

di

Dopo un 2018 che ha confermato, ancora una volta, il buon stato di salute del mercato dei Post-War & Contemporary Art, il 2019 si è aperto a marzo con le prime evening sale londinesi che hanno riportato un totale di 176.5 milioni di sterline (buyer’s premium escluso): superiore del +9% rispetto alle aspettative medie, ma inferiore del -28% in confronto alle stesse aste dello scorso anno.

Leggi Tutto