Cristiano Tassinari

Cristiano Tassinari

Cristiano Tassinari

Data di Nascita: 1980

Luogo di Nascita: Forlì

Vive a: Berlino

Lavora a: Berlino

Formazione: 1999-2005: Accademia di Belle Arti, Bologna / 2005-2006 Accademia di Belle Arti, Milano

Sito Web: www.cristianotassinari.org

Gallerie: Van Der (TO)

In breve

Cristiano Tassinari tesse un rapporto organico tra la sua visione politica , le esperienze di vita e il concetto di teoria artistica. Muovendosi attraverso la scultura , la video arte e l'installazione , Tassinari si unisce alla pittura 'tradizionale' con una produzione dal segno anonimo e generico: conduce un processo di decostruzione e di riduzione della creazione artistica , giocando con le convenzioni e gli errori . «Fin dall'inizio del mio lavoro , sono passato attraverso tali sistemi, spinto dall'obiettivo di negoziare le relazioni reciproche. Passando da foto- dipinti ad alcuni pezzi più concettuali , scritti semplici o ready-made monocromatici , provo a chiamare in causa la prassi della creazione artistica». Il suo lavoro rivela le relazioni ambigue e le risposte, mostra la documentazione della sua auto-generazione, porta all'attenzione semplici merci quotidiane, come una superficie riflettente , una luce al neon o delle sculture . (Apparentemente) percorsi diversi portano allo stesso fine: l'intenzione di trasferire emozioni private in un'area pubblica , di diffondere la consapevolezza del valore universale di alcuni argomenti, come la morte o la fragilità umana. Tra le mostre personali di Tassinari sono da ricordare: Be Clear presso l'Opificio delle idee di Rovereto (2012), Lichtraum presso la First Gallery di Roma (2011), Mnemosyne allo Spazio 8 di Milano (2006). Tra le esposizioni collettive: Disappearing al Centro Candiani di Mestre, Padiglione Emilia-Romagna Biennale di Venezia a Reggio Emilia, mostra dei finalisti del Premio Cairo presso il Palazzo della Permanente di Milano (2011). Questi, infine, premi e i riconoscimenti ricevuti negli anni: primo premio Giorgio Morandi (2005) ; vincitore del Premio Italian Factory per la giovane pittura italiana (2006), primo premio della 58° edizione del Premio Michetti, Nuovi Realismi, presso il Museo Michetti a Francavilla al Mare (2007).

Opere

Clicca sulle immagini per vedere lo Slideshow

 

 

 

L’opera di Cristiano Tassinari non si limita a descrivere attraverso forme sintetiche e minimali, ma invita a fantasticare dentro a una schematizzazione quasi poetica, fatta di linee (visive) e punti (focali), di metafore (le forme), di metonimie (i colori), e via dicendo.

(Roberta Pagani – Curatrice indipendente)