Diario 2012: tutti gli “uomini” dell’arte

Amanti delle classifiche fatevi sotto! Il 2012 si è appena concluso e mentre attendiamo che il nuovo anno ci faccia capire di che “arte” è fatto, questo è il vostro momento. Periodici e quotidiani ci stanno raccontando il meglio e il peggio di 365 giorni di politica, sport, costume e ambiente ma pochi, almeno nel nostro paese, si soffermano a raccontarci il 2012 del mondo dell’arte e del collezionismo. Vogliamo provarci noi, proponendovi tre classifiche che intendono presentarvi, in breve, le persone che ad oggi contano di più nel mondo dell’arte e le opere e gli artisti che maggiormente hanno fatto “girare la testa” al mercato…

Iniziamo con la TOP 10 delle persone più influenti del mondo dell’arte (fonte ArtReview)

[box]

LE 10 PERSONE PIU’ INFLUENTI DEL MONDO DELL’ARTE

1.

Carolyn Christov-Bakargiev

Carolyn Christov-Bakargiev

Carolyn Christov-Bakargiev- Nata negli Stati Uniti nel 1957 da padre bulgaro e madre piemontese, Carolyn Christov-Bakargiev è stata la direttrice artistica dell’ultima edizione di Documenta di Kassell. In precedenza è stata direttrice del Museo di Arte Contemporanea di Torino al Castello di Rivoli dove, dal 2006 al 2008, aveva già ricoperto il ruolo di curatore capo.

2.

Larry Gagosian

Larry Gagosian

Larry Gagosian – E’ considerato il più importante mercante d’arte del mondo ed è titolare della famosa catena internazionale di gallerie presente anche a Roma in Via Francesco Crispi 16. E’ famoso per far lievitare a dismisura i prezzi delle opere.

3.

Ai-WeiWei

Ai-WeiWei

Ai WeiweiL’artista e dissidente cinese oggi si trova al terzo posto ma nel 2011 guidava la classifica stilata da ArtReview.

 [learn_more caption=”Leggi l’intera classifica…”]

4. Iwan Wirth – Nato nel 1970 a Zurigo è un mercante d’arte svizzero. Assieme a Ursula Hauser è presidente e co-fondatore della Hauser&Wirth, galleria internazionale di arte contemporanea e moderna con spazi espositivi nei maggiori centri artistici d’Europa. E’ considerato il più influente mercante d’arte europeo.

5. David Zwirner – Di origini tedesche, David Zwirner è proprietario della David Zwirner Gallery di New York e Londra. Forbes lo ha inserito al secondo posto nella sua classifica relativa ai più influenti mercanti d’arte americani.

6. Gerhard Richter – All’artista tedesco, che nel 2012 ha compiuto 80 anni, il compito di rappresentare al meglio la sua categoria nella classifica di ArtReview. Costantemente in grado di reinventarsi, la sua opera ha ancora una grande influenza sulle nuove generazioni d’artisti. Inoltre Richter è ufficialmente l’artista vivente più caro nelle aste internazionali.

7. Beatrix Ruf – La curatrice tedesca ha fatto parte, quest’anno, della giuria dell’Illy Present Future Prize ad Artissima. Dal 1998 al 2001 è stata la curatrice della Kunsthaus di Glaurus e oggi, tra le varie cariche ricoperte, ha la curatela della Kunsthalle di Zurigo. Nel 2008 è stata tra le co-fondatrici della Triennale di Yokohama.

8. Nicholas Serota – Il curatore britannico Sir Nicholas Andrew Serota è stato direttore della Whitechapel Art Gallery a Londra, e del The Museum of Modern Art di Oxford. Nel 1988 è diventato direttore della Tate Gallery ed ha ideato la Tate Modern, inaugurata nel 2000. È presidente della giuria del Turner Prize.

9. Glenn D. Lowry – Lo storico dell’arte americano è dal 1995 alla guida del MoMA di New York oltre a ricoprire altre importanti cariche in diverse istituzioni culturali internazionali.

10. Hans Ulrich Obrist & Julia Peyton-Jones – Lui è uno dei più conosciuti critici, curatori e storici dell’arte contemporanea. Lei, abbandonata la carriera artistica, è stata la curatrice della Hayword Gallery e nel 2003 è stata insignita del titolo di cavaliere dell’Impero con il grado di officile (OBE) da Elisabetta II. Insieme sono co-direttori dei programmi espositivi presso la Serpentine Gallery di Londra.

[/learn_more]

[/box]

… proseguiamo con la TOP 10 dei Collezionisti più importanti del 2012 (Fonte: ARTNews)

[box]

I 10 COLLEZIONISTI PIU’ IMPORTANTI DEL MONDO

1.

Hélène e Bernard Arnault

Hélène e Bernard Arnault

Hélène e Bernard Arnault – Proprietario, dal 2003, della casa d’aste Phillips de Pury, Bernard Arnault è l’uomo più ricco di Francia e il quarto paperone del mondo. E’, inoltre, patron della più importante multinazionale del lusso al mondo: la LVMH (Louis Vuitton Moët Hennessy S.A.) proprietaria di oltre 60 brand di alta gamma dal vino alla moda, passando per gli orologi e la cosmesi. La sua signora è, invece, una pianista. Assieme vantano una collezione di oltre 2000 opere che annovera, tra gli altri, capolavori di Picasso, Yves Kline, Henry Moore e Andy Warhol.

2.

Leon Black

Leon Black

Debra e Leon Black – Il 2 maggio scorso, acquistando per la cifra strabiliante di 119.9 milioni di dollari l’Urlo di Munch, hanno dato vita al giallo dell’anno, svelato solo l’11 luglio da Kelly Crow del Wall Street Journal: sono Leon, fondatore della Apollo Global Management e membro dei CdA del MoMa e del Metropolitan Museum di New York,  e Debra Black, produttice di Broadway. Con un patrimonio di 3.4 miliardi di dollari, Mr. Black è tra gli uomini più ricchi al mondo (n. 330 della classifica di Forbes) e può vantare una collezione dal valore di ben 570 milioni di dollari – gelosamente custodita nel suo appartamento di Park Avenue – che comprende, tra le altre opere, disegni di Van Gogh e Raffaello e dipinti di Turner e Picasso.

3.

Edythe L. e Eli Broad

Edythe L. e Eli Broad

Edythe L. e Eli Broad – Broad è il fondatore della SunAmerica Inc e della KB Home. Con la moglie Edythe ha dato vita alla Broad Art Foundation, principale risorsa per l’arte contemporanea nata con l’intento di promuovere l’arte del nostro tempo tra il pubblico. La Collezione Broad conta più di 2000 opere realizzate da oltre 200 artisti degli anni Sessanta e Settanta, da Jeff Koons a Cindy Sherman, passando per Damien Hirst e Jean-Michael Basquiat. Ad oggi oltre un milione di persone hanno potuto ammirare le opere della loro collezione grazie ad oltre 7000 prestiti fatti a 475 musei internazionali.

[learn_more caption=”Leggi l’intera classifica…”]

4. Pierre Chen – Fondatore nel 1977 della Yageo, società taiwanese produttrice di componenti elettronici passivi, Mr Chen lavora alla sua collezione dalla metà degli anni Novanta e nel 2008 ha pagato ben 3.8 milioni di dollari per un raro ritratto di Lucien Freud realizzato da Francis Bacon: all’epoca un record per un dipinto di quelle dimensioni. La sua collezione comprende opere di Andy Warhol, Cy Twombly, Gerhard Richter e artisti contemporanei cinesi e di taiwanesi.

5. Steven A. Cohen – Fondatore della SAC Capital Advisor e appassionato di arte moderna, contemporanea e impressionisti, Mr Cohen è il 35° uomo più ricco del mondo e spende, ogni anno,  il 20% dei suoi guadagni alle aste d’arte. Oggi possiede una collezione da oltre 700 milioni di dollari che include lo Squalo in formaldeide di Damien Hirst oltre ad opere di Jackson Pollock, al Superman di Andy Warhol e al Popeye di Roy Lichtenstein.

6. Ronald S. Lauder – Figlio di Estée e Joseph Lauder – fondatori dell’omonimo gruppo di cui è alla guida -, colleziona opere della fine del XIX e dell’inizio del XX secolo e nel 2006 ha comprato il Ritratto di Adele Bloch-Bauer di Gustav Klimt per 135 milioni di dollari che rappresentò, all’epoca, un record assoluto per un dipinto.

7. Dimitri Mavromatis – Nel 2011 ha pagato il Ritratto di Dora Maar di Picasso la bellezza di 28 milioni di dollari. Mr Mavromatis è finanziere grado residente a Parigi e membro del CdA di Sotheby’s.

8. Philip S. Niarchos – Ha ereditato e prosegue la collezione del padre, l’imprenditore nautico greco Stavros Niarchos, una delle più importanti raccolte private di arte moderna e impressionista che comprende capolavori come il ritatto Yo, Picasso che Stavros acquistò nel 1989 per 47.8 milioni di dollari. Sembra, peraltro, che sia l’anonimo bidder che nel 1998 si è aggiudicato da Christie’s, per 71.5 milioni di dollari,  l’Autoritratto di Van Gogh. Nel 1994, inoltre, ha comprato per 3.6 milioni la Red Marilyn di Warhol.

9. François Pinault – Proprietario di Christie’s e della catena del lusso PPR, Pinault è un avido collezionista d’arte moderna e contemporanea e la sua raccolta è  oggi esposta a Palazzo Grassi a Venezia, di sua proprietà. Una collezione, quella del patron di Christie’s che conta circa 2000 pezzi, molti dei quali comprati direttamente da artisti come Damien Hirst o Jeff Koons.

10. Sheikha Al Mayassa bint Hamad bin Khalifa Al-Thani – Figlia dell’Emiro del Qatar e membro del CdA della Qatar Museums Authority è stata indicata, nel 2011, come la persona più influente del mondo dell’arte.  Sheikha è incaricata di acquistare arte per il Qatar, il più importante buyer mondiale di arte moderna. Pare che il suo nome sia dietro alcune delle maggiori acquisizioni fatte dai tre più importanti musei nazionali di Doha di opere di Rothkos, Warhols e altri lavori. Il Qatar è tra i possibili acquirenti del dipinto di Cézanne, I Giocatori di Carte, acquistato per oltre 250 milioni di dollari.

[/learn_more]

 

[/box]

E infine… la Top 10 delle aggiudicazioni d’asta più alte dell’anno, ossia le dieci opere che, al di là di ogni crisi economica internazionale, hanno sbancato il mercato totalizzando 594.6 milioni di dollari, il 44% in più rispetto al 2011, le cui dieci opere “più care” valevano, complessivamente  413.6 milioni (Fonte:  Bloomberg)…

[box]

LE 10 AGGIUDICAZIONI D’ASTA PIU’ ALTE DEL 2012

1.

Edvard Munch, L'Urlo

Edvard Munch, L’Urlo

Edvard Munch, “L’Urlo” (1895) venduto da Sotheby’s New York in maggio alla cifra record di 119.9 milioni di dollari, infrangendo il precedente record di 106.5 milioni realizzato da un dipinto di Pablo Picasso nel 2010.

2.

Mark Rothko, “Orange, Red, Yellow” (1961)

Mark Rothko, “Orange, Red, Yellow” (1961)

Mark Rothko, “Orange, Red, Yellow” (1961) venduto da Christie’s New York, in maggio, per 86.9 milioni di dollari.

3.

Il dipinto "No.1 (Royal Red and Blue)" di Mark Rothko venduto per oltre 74 milioni di dollari da Sotheby's il 13 novembre scorso

Il dipinto “No.1 (Royal Red and Blue)” di Mark Rothko

Mark Rothko, “No. 1 (Royal Blue and Red)” (1954) venduto da Sotheby’s New York, in novembre, per 75.1 milioni di dollari.

[learn_more caption=”Leggi l’intera classifica”]

4. Raffaello Sanzio, “Testa di Giovane Apostolo” aggiudicato a Londra per 47.8 milioni di dollari all’asta di dicembre da  Sotheby’s

5. Li Keran, “Landscape in Red” (1964) venduto da Poly International a Beijing per 46 milioni di dollari il 3 giugno scorso.

6. Roy Lichtenstein, “Sleeping Girl” (1964), è stata aggiudicata da Sotheby’s New York per 44.9 milioni di dollari a maggio.

7. Francis Bacon, “Figure Writing Reflected in Mirror” (1976) battuta per 44.9 milioni di dollari nella stessa asta in cui è stata venduta la “Sleeping Girl” di Lichtenstein.

8. Andy Warhol, “Statue of Liberty” (1962), venduta per 43.8 milioni di dollari da Christie’s New York a November.

9. Claude Monet, “Ninfee” (1905) battuta a 43.8 milioni da Christie’s New York a Novembre

10.  Pablo Picasso, “Nature morte aux tulipes” (1932) venduta per 41.5 milioni da Sotheby’s New York a Novembre

[/learn_more]

 

[/box]

Felice Anno Nuovo da Collezione da Tiffany! Vi aspettiamo ogni martedì e ogni giovedì per un anno all’insegna del collezionismo d’arte contemporanea.

2 Commenti

I commenti sono chiusi