Fiere d’autunno: breve anteprima

Settembre  è iniziato e le fiere italiane d’arte contemporanea cominciano a svelare le proprie novità. Come da tradizione, apre le danze Art Verona (10-14 ottobre):  giunta alla sua nona edizione, la fiera veronese punta sempre di più sulla ricerca e l’innovazione in campo artistico con l’obiettivo di una rifondazione del panorama italiano dell’arte. Crescono i suoi due format principali: On Stage e Independents. Nati con l’idea di dar vita ad un vero e proprio network funzionale e anticipatore, incubatore delle istanze del contemporaneo, da questa edizione entrambi si apriranno, spiegano gli organizzatori,  «alle esperienze dinamiche e innovative al di fuori del nostro Paese, per accogliere un sistema laterale, ma non meno interessante, che denota soprattutto le giovani realtà dal dna metamorfico». Debutto, infine per Raw Zone, nuova sezione espressamente dedicata alla ricerca e aperta al mercato.  (http://www.artverona.it).

Reverse_artverona

Come da tradizione, è ArtVerona ad inaugurare, il 10 ottobre, il secondo semestre delle fiere d’arte contemporanea che si tengono in Italia.

Quasi in concomitanza con Art Verona, a Longarone va in scena l’ottava edizione Arte in Fiera (12-14 ottobre) che si presenterà al pubblico con un assetto completamente rinnovato come ha spiegato Franco Fonzo, direttore artistico dell’evento: «Da questa edizione prenderà il via la rassegna “Arte in Fiera Eventi” che intende declinare, in maniera approfondita ed esaustiva per il pubblico dei visitatori e degli appassionati d’arte, una serie di contenuti attraverso la presentazione in esposizione di “eventi” d’arte».   La nuova rassegna, che come detto partirà con l’edizione 2013 della fiera, avrà cadenza biennale – quindi in tutti gli anni dispari – mentre, negli anni pari, Arte in Fiera si presenterà con il suo ormai collaudato format di appuntamento fieristico aperto alle gallerie italiane e dedicato agli artisti emergenti e non. (http://www.arteinfiera.it).

Il 25 ottobre è, invece, la volta della quindicesima edizione di  Immagina a Reggio Emilia (25-28 ottobre). La mostra mercato, organizzata per il secondo anno consecutivo da Romagna Fiere, non ha ancora svelato le sue novità ma, da quanto si legge sul sito ufficiale, qualcosa sembra bollire in pentola, staremo a vedere. (http://www.immaginafiera.it). Compie 17 anni la Fiera Contemporanea di Forlì (8-11 novembre) che, anche quest’anno, presenta un ricco programma di eventi collaterali: un omaggio all’artista Pompilio Mandelli nel centenario della sua nascita, la mostra “In Viaggio” dello scultore Paolo Staccioli e la mostra “Le Stanze del Disegno”  di Omar Galliani. Promossa dalla galleria Bonioni Arte, la mostra presenta una serie di opere monumentali di grande formato e di forte impatto, che intendono creare all’interno della Fiera un allestimento di tipo museale, in modo da creare uno sguardo complessivo sull’opera dell’artista. (http://www.fieracontemporanea.it/)

Galliani

La Fiera Contemporanea di Forlì ospiterà, come vento off, la mostra”Le stanze del Disegno” di Omar Galliani (nella foto)

Nei giorni di Contemporanea, però, il panorama fieristico italiano entra nel suo clou con Artissima. Per l’edizione del ventennale, la fiera torinese si presenta in gran spolvero: a febbraio, infatti, è stata riconosciuta dalla Skate’s Art Market Research come una delle 5 fiere più accreditate a livello internazionale dopo Tefaf, Art Basel, Paris Photo e Fiac, ma prima di Art Basel Miami (6°) e, addirittura, di Frieze (8°). Grande attesa, dunque, per questa edizione – la seconda curata da Sarah Cosulich Canarutto – dove tornano, come di consueto, le due sezioni Present Future ( piattaforma di lancio per i talenti delle ultime generazioni e occasione per scoprire le nuove tendenze) e Back to The Future, dedicata agli artisti attivi tra gli anni Settanta e Ottanta.  E dove fa il suo ingresso, a fianco del Premio Illy Present Future e del Premio New Entries, il Premio Ettore Fico, nato nel 2009 per promuovere i giovani artisti. (http://www.artissima.it/)

Ma molte attese ci sono anche per  la terza edizione di The Others (8-10 novembre), l’innovativo progetto espositivo internazionale dedicato all’arte contemporanea emergente che quest’anno ha deciso di scommettere sulla cura e sulla ricerca qualitativa dell’intero progetto, lanciando “Project Space”, una sezione di special project di natura curatoriale che va ad aggiungersi agli spazi espositivi tradizionali all’interno dell’ex carcere Le Nuove (http://www.theothersfair.com). Curiosità, inoltre,per la terza edizione di Photissima (7-10 novembre) che, dopo la tappa veneziana, torna a Torino annunciando il lancio del  primo Premio Photissima Art Fair, finalizzato alla promozione e alla valorizzazione dell’arte fotografica. (http://www.photissima.it).  Conclude il quartetto, la nona edizione di Paratissima PIX (6-10 novembre), manifestazione nata come evento off di Artissima e rivolta ad artisti, creativi, fotografi, illustratori, pittori, stilisti, scrittori, registi e designer emergenti, che non sono ancora entrati nel circuito ufficiale dell’arte, e ad artisti affermati che desiderano sperimentarsi in un contesto dinamico rivolto ad una vasta platea. Per il secondo anno l’evento si terrà all’ex-MOI (Mercato Ortofrutticolo all’Ingrosso), in Borgo Filadelfia. (http://paratissima.it)

A far da sfondo ai quattro eventi torinesi, l’evento One Torino nuovo progetto espositivo annuale che raccoglie l’eredità dell’esperienza fatto lo scorso anno con il progetto curatoriale It’s not the end of the world,e che vedrà il coinvolgimento di 8 curatori e 60 artisti internazionali. Il tutto per un evento pensato per identificarsi con la città, permettendole di essere uno snodo di energia culturale e attiva produzione artistica, coinvolgendo una rete internazionale di curatori, artisti, gallerie e le principali istituzioni torinesi legate all’arte contemporanea:  Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, GAM Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea, Fondazione Merz e Fondazione Sandretto Re Rebaudengo.

lingotto_artissima_torino_2012

Grande attesa per la XX edizione di Artissima. La fiera italiana è stata inserita tra le 5 più accreditate del mondo dalla Skate’s Art Market Research

 

Spenti i riflettori sulla città della Mole, chiudono il secondo semestre del 2013 gli appuntamenti con Arte Padova (15-18 novembre) che, sotto la guida di Nicola Rossi, apre le porte, per la prima volta, all’arte performativa, una novità su cui Arte Padova è determinata a puntare sempre più (http://www.artepadova.com/). Dal 23 al 25 novembre si terrà, invece, la seconda edizione di  Arte Piacenza (http://www.artepiacenza.it/), mentre il 30 novembre il testimone passa alla nona  Biennale d’Arte Contemporanea di Firenze (http://www.florencebiennale.org/). Almeno per quest’anno, invece, niente edizione romana per l’Affordable Art Fair la cui seconda edizione, si legge sul sito, nonostante il successo della prima edizione, è stata fatta slittare all’autunno del prossimo anno.