Movimento Nucleare

Il Movimento Nucleare nasce a Milano nel 1951 ed è fondato da Enrico Baj, Sergio Dangelo, Joe C. Colombo. Il Movimento ha come principale intenzione quella di studiare ed analizzare i rapporti tra scienza, arte e tecnologia.
Il “Manifesto Bum” del 1952, polemico e provocatorio, raffigura l’immagine di un fungo atomico, il potere distruttivo dell’energia atomica, e quella di un feto allo stato embrionale, la capacità di rinascita della scienza.
Per Baj, Dangelo e Colombo essere “nucleari” significava essere artisti e uomini contemporanei, affermando la loro attualità ed il bisogno di prendere coscienza di un mondo in rapida ed inarrestabile trasformazione. Diversa è invece l’accezione del termine “nucleare”, indicato dal futurista Fortunato Depero nel suo “Manifesto della pittura e plastica nucleare” del 1950, o nel caso della “Madonna Nucleare” di Dalì del 1953.

« Torna al Glossario