Nouvelle Tendence

Il termine viene introdotto nel ’61 dal critico serbo Matko Mestroviæ teorico anche del gruppo “Zagreb”. La Nouvelle Tendence nasce in un periodo in cui Zagabria, capitale della Croazia diventa il polo di attrazione per artisti di tutto il mondo. A Zagabria si tiene la prima mostra della Nouvelle Tendence, alla quale partecipano anche artisti del gruppo Zero, che Mestroviæ organizza per il Museo d’Arte Contemporanea.
Nouvelle Tendence incentra l’opera sul moto libero e programmato meccanicamente, a livello percettivo sfrutta le moderne cognizioni neurofisiologiche per influenzare l’osservatore. Alla base della teoria di Nouvelle Tendence c’è un linguaggio non solo artistico, ai confini delle varie discipline, che immette l’opera nel contesto sociale, avvicinadola alla scienza, alla meccanica, alla tecnologia.

« Torna al Glossario