Arte: 8 grandi eventi da non perdere ad ottobre

Foto di Grégory ROOSE da Pixabay

Dalle icone del Novecento italiano ad artisti che fanno parte del panorama internazionale. Tante le mostre protagoniste di questo autunno, che ci faranno riscoprire il piacere di conoscere ed indagare artisti e protagonisti dell’arte contemporanea. Incuriositi? Ecco le otto mostre da non perdere questo ottobre in Italia!

 

#1 – Ragnar Kjartansson. The sky in a room

Ragnar Kjartansson, The Sky in a Room, 2018, Per Artes Mundi and Amgueddfa Cymru – National Museum Wales | © Ragnar Kjartansson / Luhring Augustine, New York / i8 Gallery, Reykjavik | Foto: Polly Thomas

Fino al 25 ottobre sarà possibile visitare a Milano, presso la Chiesa di San Carlo al Lazzaretto, The sky in a room.

Il progetto, legato alle iniziative della Fondazione Trussardi, fa parte dell’ultima performance dell’artista islandese Ragnar Kjartansson.

Kjartansson, insieme al grande cantautore e musicista Gino Paoli, crea un incontro emozionale, un memoriale quasi onirico, che celebra ed omaggia gli italiani in difficoltà durante i mesi di pandemia.

Durante la performance una serie di cantanti professionisti si alterneranno all’organo della chiesa, eseguendo il sublime brano “Il cielo in una stanza”.

Questo verrà ripetuto per tutta la durata della giornata, ininterrottamente.

L’ingresso sarà gratuito ma bisognerà prenotarsi. E’ possibile visitare la chiesa dalle ore 14.00 alle ore 20.00

Per info e prenotazioni bisogna registrarsi a questo link: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-the-sky-in-a-room-120366640863

 

#2 – Ryan Mendoza. almost home – the Rosa Parks house project

Ryan Mendoza. Almost Home – The Rosa Parks House Project, Palazzo Reale, Napoli

Fino al 6 gennaio sarà possibile ammirare il progetto dell’artista statunitense Ryan Mendoza a Napoli, presso Palazzo Reale.

L’installazione ‘Almost Home’ è collocata all’interno del cortile centrale ed è l’abitazione originale dell’attivista afroamericana Rosa Parks, che nel 1955 divenne emblema della lotta per i diritti civili degli afroamericani, non cedendo il suo posto sul bus ad un uomo bianco a Montgomery.

La casa, acquistata dalla nipote della Parks, Rhea McCauley, si trovava a Detroit.

È stata salvata dalla demolizione e recuperata dall’artista Ryan Mendoza, che decise di montarla nel giardino della sua casa a Berlino.

L’ingresso è gratuito ed è possibile visitare l’esposizione dal lunedì̀  alla domenica, dalle 9.00 alle 20.00, mercoledì̀ chiuso.

La mostra continuerà anche all’interno della nuova galleria contemporanea di Luigi Solito, fino al 31 dicembre.  

 

#3 Stanley Whitney

© Stanley Whitney. Foto: Giorgio Benni | Stanley Whitney, Bertacca 2, 2019, olio su lino, cm. 182.9 × 182.9

Fino al 17 ottobre 2020 a Roma, presso la Gagosian Gallery, sarà possibile lasciarsi travolgere dai vibranti dipinti astratti di Stanley Whitney che, attraverso il colore, sblocca la struttura lineare della griglia.

Lasciatosi ispirare dalle opere di Mondrian, dal ritmo e dalla melodia del free jazz ma anche dallo stile decorativo tradizionale delle trapunte americane, l’artista compone blocchi che comunicano tra loro, richiamando una struttura cromatica all’interno di ogni tela.

E’ possibile visitare la mostra dal lunedì al venerdì, dalle 11.00 alle 18.00

Per info e prenotazioni è possibile scrivere alla mail [email protected] o consultare il sito della galleria http://gagosian.com

 

#4 –  Carla Accardi. Contesti

© Carla Accardi, by SIAE 2020 | Carla Accardi, Nelle ombre sui muri, 2005, vinilico su tela, 160×220 cm. Galleria Santo Ficara SRL – Firenze

Presso il Museo del Novecento a Milano, dal 9 ottobre, sarà presentata la prima mostra monografica dedicata da un’istituzione pubblica a Carla Accardi.

Il progetto indaga il contesto storico, sociale e polito con il quale la grande artista si è relazionata nel corso delle sue ricerche e dell’evoluzione del suo stile.

La mostra vuole mettere in luce il percorso dell’artista attraverso una nuova chiave di lettura, che si differenzia da quella tematica delle recenti monografiche.

Si possono ammirare circa 70 opere oltre che fotografie e documenti dell’Archivio Accardi Sanfilippo.

E’ possibile visitare la mostra fino al 27 giugno, dal lunedì dalle ore 14.30 alle ore 19.30 martedì, mercoledì, venerdì e domenica dalle ore 9.30 alle ore 19.30. Giovedì e sabato dalle ore 9.30 alle ore 22.30.

Per info e prenotazioni è possibile scrivere all’indirizzo mail [email protected] o consultare il sito  www.museodelnovecento.org/it/mostra/carla-accardi

 

#5 – Frida Kahlo. Il caos dentro

Frida Kahlo. Il caos dentro – Fabbrica del Vapore Milano
 

Da oggi, sabato 10 ottobre, presso la Fabbrica del Vapore a Milano, sarà presentata la mostra: Frida Kahlo. Il caos dentro.

La mostra accompagnerà il visitatore attraverso percorsi tematici, fotografici ed interattivi.

Sensoriale e di impatto, l’obiettivo che si pone è coinvolgere pienamente ripercorrendo la vita, la storia e la creatività della grande artista, per mezzo della multimedialità.

Si potranno ammirare anche ritratti d’autore, lettere, pagine di diario, abiti e gioielli ispirati all’artista, per immersione all’interno del suo universo.

E’ possibile visitare la mostra fino al 28 marzo, dal lunedì al venerdì dalle ore 09.30 alle ore 19.30. Il sabato e la domenica dalle ore 09.30 alle ore 21.00.

Per info e prenotazioni è possibile consultare il sito https://mostrafridakahlo.it/

 

#6 –  Autunno blu a Villa Croce

Rendering sala Autunno Blu con ArteJeans – Villa croce Genova

Fino al 17 gennaio presso il Museo d’Arte Contemporanea di Villa Croce a Genova, sarà possibile visitare parallelamente, cinque mostre di arte contemporanea, che rendono centrale il tema del blu.

Il progetto comprende cinque eventi espositivi ed incontri dedicati a ciascuna delle mostre, per creare una realtà inclusiva e coinvolgente per la comunità, attraverso un autunno ricco di progetti.

Le mostre presenti sono:

  • ArteJeans: storia di un mito nelle trame dell’arte contemporanea, in collaborazione con l’Associazione
  • Klein vs Strozzi. Sotto il segno del blu, In collaborazione con i Musei di Strada Nuova, il MART di Rovereto e le gallerie Matteo Lampertico Arte Antica e Moderna di Milano e UniMediaModern di Genova
  • Rocco Borella. Omaggio Blu per il centenario
    In collaborazione con l’Associazione Culturale Rocco Borella e Luciano Caprile
  • Ben Patterson. La Costellazione restaurata, in collaborazione con il Centro Conservazione e Restauro La Venaria Reale.
  • Fluvio Magurno. Animulae, 2020, in collaborazione con la Galleria Capoverso di Stefania Ghiglione.

E’ possibile visitare la mostra fino al 17 gennaio, il giovedì e il venerdì dalle ore 15.00 alle ore 19.00. Il sabato e la domenica dalle ore 11.00 alle ore 19.00.

Per info e prenotazioni è possibile consultare il sito http://www.museidigenova.it/it/content/museo-di-villa-croce.

 

#7 – Ti Bergamo – Una comunità

Ti Bergamo – Una comunità. Gamec Bergamo

Fino al 14 febbraio, presso il Gamec di Bergamo sarà presente la mostra Ti Bergamo.

Il titolo, trae origine dal disegno donato al museo, dall’artista rumeno Dan Perjovschi, a sostegno della campagna di raccolta fondi per l’Ospedale Papa Giovanni XXIII che la Gamec ha promosso attraverso i propri canali social nel corso dell’emergenza legata alla diffusione del Coronavirus.

La mostra si pone l’obiettivo di testimoniare e raccontare i difficili mesi della pandemia, attraverso opere d’arte, immagini fotografiche, filmati, gesti e pensieri di autori che hanno raccontato Bergamo e la sua comunità.

L’ingresso è gratuito ed è possibile visitare la mostra lunedì, mercoledì e giovedì, dalle ore 16.00 alle ore 19:00. Venerdì, sabato e domenica, dalle ore 10.00 alle ore 19.00. Martedì chiuso.

L’accesso in museo è consentito a un massimo di 50 visitatori alla volta.
Non è richiesta prenotazione per visitatori singoli, per maggiori info è possibile consultare il sito https://gamec.it/

 

# 8 – Ritratto di ignoto. L’artista chiamato Banksy

Ritratto di ignoto. L’artista chiamato Banksy, Palermo

Dal 7 ottobre a Palermo, presso il Loggiato San Bartolomeo arrivano le opere di Banksy.

La mostra esporrà oltre 100 pezzi, sarà allestita presso due sedi espositive diverse e si potranno vedere alcune opere davvero interessanti dell’artista ignoto, come i dipinti a mano libera del primissimo periodo, oggetti installativi e altri provenienti da Dismaland, come la scultura Mickey Snake con Topolino inghiottito da un pitone.

Sarà possibile visitare la mostra fino al 17 gennaio, dal martedì al venerdì dalle ore 09.00 alle ore 20.00. Sabato e domenica dalle ore 10.00 alle ore 20.00.

Per maggiori info è possibile consultare il sito www.fondazionesantelia.it  o inviare una mail all’indirizzò [email protected]