I viaggi di apassodarte: nelle Langhe di David Tremlett

L'interno della La Cappella della SS. Madonna delle Grazie affrescata da David Tremlett con l’amico Sol LeWitt

Per il ciclo ‘Domeniche All’Aperto’ apassodarte vi accompagna nelle Langhe, un territorio conosciuto per la sinuosità delle sue colline punteggiate di vigneti, la produzione vitivinicola e il pregiato tartufo. Andremo alla scoperta delle installazioni site-specific di David Tremlett, artista inglese di fama internazionale che, a partire dal 1999, ha arricchito il paesaggio langarolo con le sue pennellate dai colori vivaci e dal forte potere evocativo.

L’ASTEMIA PENTITA. ph Delfino Sisto Legnani e Marco Cappelletti

Prima di inoltrarci sulle tracce di David Tremlett, facciamo una sosta a L’Astemia Pentita, cantina dall’anima pop appoggiata sulla dolce collina dei Cannubi, voluta dalla designer Sandra Vezza.

All’esterno i due grandi volumi sovrapposti ricordano le forme di due casse da vino fuori scala, mentre gli spazi interni sono un tripudio di colori, con i soffitti animati da enormi dipinti murali dall’estetica pop e surrealista. Si crea così un gioco di contrapposizione con la pavimentazione e i materiali utilizzati, che ricordano la natura e la tradizione vitivinicola.

Nell’arredo della cantina ritroviamo alcuni dei prodotti iconici di Gufram, azienda di proprietà di Sandra Vezza, come il divano Bocca, il Cactus, e la poltrona Roxanne.

David Tremlett, Per le Langhe, 2020. Ex Oratorio di San Michele, Serravalle Langhe. Ph. Lea Anouchinsky

Percorrendo una strada panoramica che taglia il territorio delle Langhe e ci fa godere di panorami mozzafiato, arriviamo a Serravalle Langhe (provincia di Cuneo), per visitare l’ultima opera in ordine cronologico (2020) di David Tremlett.

Qui l’artista si è dedicato all’abbellimento della parte moderna dell’ ex Oratorio San Michele, situato nel centro del paese, commissionato dal Sindaco Davide Falletto. L’opera è uno straordinario connubio tra arte moderna e arte antica. Infatti, una parte dell’ex oratorio mantiene un ciclo di affreschi quattrocenteschi d’impronta tardo-gotica.

Approfittiamo della tappa nel borgo per una pausa pranzo impreziosita dai sapori e dalle fragranze della cucina piemontese: tagliolini al tartufo, coniglio deus e brusa, il tipico dolce Bonet sono innaffiati da un ottimo Dolcetto d’Alba.

 

La Cappella del Relais San Maurizio, Wall Drawing di David Tremlett. Ph. Luisa Porta

Nel pomeriggio ci spostiamo verso Santo Stefano Belbo, terra di Cesare Pavese, e ci fermiamo nello splendido Relais San Maurizio, di proprietà della famiglia Gallo, che seduce i suoi ospiti con la suggestione del passato (è stato in origine un monastero e poi una villa nobiliare) e il comfort di un Relais Chateux.

L’intervento di David Tremlett, del 2019, coinvolge uno spazio interno della struttura del monastero risalente al XVII secolo. L’artista ne ha dipinto le pareti con sfumature di colore e forme geometriche, evidenziando ancora una volta il legame e la continuità tra il passato e il presente che animano questo luogo magico.

 

La chiesetta della Beata Maria Vergine del Carmine nel Comune di Coazzolo

A soli dieci minuti di auto, si trova la seconda opera (2017) di Tremlett nelle Langhe realizzata in occasione della ristrutturazione di una chiesetta sconsacrata in provincia di Asti: un progetto fortemente voluto dal filantropo Silvano Stella, nonché Assessore alla Cultura e al Turismo della Regione Piemonte.

Anche in questo caso il paesaggio circostante è magnifico: la cappella si affaccia sulle colline del Moscato e la vista arriva fino al Monviso.

L’opera è un assolo artistico di altissimo livello sulle facciate e sul tetto dell’edificio, per oltre trecento metri quadri di superficie pittorica, che viene suddivisa in tre parti con altrettanti colori dominanti: giallo per l’atrio porticato, terra di Siena per il corpo della chiesa e verde oliva per la sacrestia e il basamento.

Partenza: Domenica 22 novembre 2020

Luogo di ritrovo: Cantina L’Astemia Pentita, Via Crosia, 40, 12060 Barolo CN arrivo e spostamenti con auto privata

ISCRIZIONI APERTE ENTRO IL 15 novembre 2020:

Quota a persona € 90

La quota comprende

  • Accompagnamento con guida certificata esperta del territorio per tutto il viaggio
  • Visita guidata con degustazione della Cantina L’Astemia Pentita
  • Pranzo in ristorante tipico con menù tipico concordato:
    • Tris di antipasti: Carne cruda all’ albese, vitello tonnato, insalata russa Primo: Tagliolini al ragù
    • Secondo: Coniglio Dous e Brusa (o in alternativa se non piace il coniglio: Stracotto con contorno) Dolce: Bonet
    • Bottiglie di Dolcetto d’Alba e Acqua Caffè
    • Se si desidera mangiare tartufo, si richiede di comunicarlo in anticipo per stipulare un extra
  • Assicurazione di viaggio medica: vengono risarcite le spese mediche sostenute per infortuni avvenuti solo durante il viaggio, una volta richiesto il rimborso.

Numero di partecipanti: minimo 20 massimo 25.

Per programma completo e iscrizioni:

Cell. +39 333 8633255

[email protected]

www.apassodarte.com

 

Lascia un commento