Le novità della legge di bilancio 2020 per la cultura

Il premier Giuseppe Conte e il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri

La legge di bilancio è un documento che espone in maniera sistematica il reperimento e l’impiego delle risorse pubbliche, rappresentando perciò il principale riferimento per l’allocazione, la gestione e il monitoraggio di entrate e spese da parte dello Stato.

È bene ricordare come ai sensi dell’art. 81 della Costituzione, lo Stato “assicura l’equilibrio tra le entrate e le spese del proprio bilancio, tenendo conto delle fasi avverse e delle fasi favorevoli del ciclo economico”.

L’iter di approvazione inizia con la presentazione del disegno di legge al Parlamento entro il 20 ottobre di ogni anno e si conclude entro il 31 dicembre con l’approvazione del testo definitivo.

Il documento approvato è quindi fondamentale per comprendere le modalità di ripartizione delle risorse in previsione del nuovo anno. Con riferimento al 2020, la legge di bilancio è la numero 160 del 27 dicembre 2019.

Mediante il presente contributo verranno analizzate le principali misure e gli stanziamenti stabiliti in ambito culturale ed artistico.

 

Bonus cultura per i diciottenni

 

CONTENUTO RISERVATO AI SOLI ABBONATI