Dal Palazzo Ducale di Genova al Mattatoio di Roma: 6 mostre da non perdere a Febbraio

Con il nuovo dpcm de 31 gennaio, l’Italia è tornata a tingersi quasi tutta di giallo ed è quindi possibile tornare al museo in 17 regioni.

Si torna al museo in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Provincia autonoma di Trento, Sardegna, Toscana, Valle d’Aosta, Veneto.

Nuovi opening e riaperture sono tornati ad allietare i visitatori che finalmente potranno visitare le mostre e musei ma solo nei giorni feriali.

Alcune grandi mostre sono state prorogate, altre spostate al prossimo anno, come quella su Frida Kahlo, Frida Kahlo through the lens of Nickolas Muray, presso la palazzina di caccia Stupinigi a Torino, tra i grandi ritorni c’è la grande mostra su De Chirico e la Metafisica a Palazzo Blu a Pisa.

Ma quali sono le più interessanti da visitare questo mese?

Ecco 6 mostre da non perdere a Febbraio!

 

Michelangelo: divino artista – Palazzo Ducale Genova

Michelangelo Buonarroti, Cleopatra 1535 circa, matita nera, 232 x 182 mm Firenze, Casa Buonarroti, inv. 2 F, recto e verso (particolare)

Fino al 2 maggio, a Genova, presso Palazzo Ducale apre al pubblico l’esposizione dedicata a Michelangelo, unico ed intramontabile artista.

La mostra volge lo sguardo ad un aspetto intimo e poco conosciuto: gli incontri che hanno segnato la vita e la carriera del maestro toscano.

Sarà possibile ammirare affreschi, disegni autografi, lettere, ed in particolare due importanti sculture in marmo: la Madonna della Scala del 1490 proveniente da Casa Buonarroti e il monumentale Cristo redentore di San Vincenzo Martire di Bassano Romano.

La mostra sarà visitabile da lunedì dalle ore 15.00 alle ore 21.00, ultimo ingresso ore 20.00

Dal Martedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 21.00, ultimo ingresso ore 20.00

Per info e prenotazioni è possibile visitare il sito ufficiale https://palazzoducale.genova.it/ o scrivere alla mail [email protected]

 

Prima, donna. Margaret Bourke-White – Palazzo Reale Milano

Margaret Bourke-White al lavoro in cima al grattacielo Chrysler, New York City, 1934 © Oscar Graubner Courtesy Estate of Margaret Bourke White

Fino al 16 maggio, sarà possibile visitare a Milano, presso Palazzo Reale, Prima, donna. Margaret Bourke-White.

La mostra raccoglie una selezione inedita delle immagini realizzate dall’artista Bourke-White nel corso della sua carriera.

L’esposizione racconta la personalità della grande fotografa, pioniera dell’informazione e dell’immagine.

Sarà possibile ammirare oltre 100 immagini, provenienti dall’archivio Life di New York e divise in 11 gruppi tematici.

Sarà possibile visitare la mostra dal martedì al venerdì, dalle ore 10.00 alle ore 19.30. Il giovedì dalle ore 10.00 alle 20.30.

Per info e prenotazioni è possibile visitare il sito ufficiale https://www.palazzorealemilano.it/ o scrivere alla mail  [email protected]

 

Poets in the museum – Museo MAMbo Bologna

Poets in the museum | MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna. Veduta di allestimento della collezione permanente, sezione Officina d’Arte Italiana. Nuove creatività 1988-2018

Fino al 20 febbraio, presso il museo MAMbo di Bologna, sarà possibile visitare la collezione permanente e partecipare ad un progetto che accoglie un gruppo di poeti bolognesi nelle sale che leggeranno, scriveranno e condivideranno il proprio lavoro.

Ideato dalla scrittrice e traduttrice Allison Grimaldi Donahue in collaborazione con Caterina Molteni, assistente curatrice del museo, Poets in the Museum nasce dal desiderio di avvicinare il lavoro del poeta a quello dell’artista, esplorando nuovi approcci di scrittura d’arte, possibili grazie al coinvolgimento di poeti e non solo di critici o curatori.

Ogni sabato dalle ore 15.00, due poeti si muovono liberamente per le sale del primo piano, leggendo testi inediti ispirati alla Collezione Permanente del MAMbo.

Per info e prenotazioni è possibile visitare il sito ufficiale http://www.mambo-bologna.org/  o scrivere alla mail  [email protected]

 

Pier Luigi Nervi. Architettura come sfida – Manifattura Tabacchi Firenze

Pier Luigi Nervi, Architettura come Sfida, Manifattura Tabacchi, Firenze | Ph. Massimo Sestini 

Fino al 26 febbraio, si potrà visitare gratuitamente la personale dedicata a Pier Luigi Nervi presso la Manifattura Tabacchi.

Una grande retrospettiva internazionale dedicata al più noto ingegnere italiano del Novecento, con un percorso scandito da dodici progetti-icona, selezionati da un comitato scientifico internazionale presieduto dal Professore Carlo Olmo.

Sarà possibile ammirare plastici, disegni e fotografie d’archivio che illustrano l’intero percorso creativo di Pier Luigi Nervi.

La mostra sarà visitabile dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00.

Per info e prenotazioni è possibile visitare il sito ufficiale https://www.manifatturatabacchi.com/

 

Fuori – Quadriennale Roma

Palazzo delle esposizioni – Fuori, Quadriennale Roma

Fino a primavera, sarà possibile visitare gratuitamente la Quadriennale di Roma, prenotando il biglietto sul sito ufficiale.

La grande esposizione propone un percorso intergenerazionale e multidisciplinare innovativo, che indaga le relazioni che intercorrono tra le arti visive, la danza, la musica, il teatro, la cinematografia, la moda, l’architettura e il design.

 Il titolo, “Fuori” è un invito a uscire dagli schemi, simbolo di liberazione da qualsiasi costrizione o categoria.

Sarà possibile visitare l’esposizione dal lunedì al venerdì dalle 11.00 alle 20.00.

Per info e prenotazioni è possibile visitare il sito ufficiale https://www.quadriennalediroma.org/  o scrivere alla mail  [email protected]  

 

Luigi Presicce, le storie della vera croce – Mattatoio Roma

Luigi Presicce, In hoc signo vinces – Le storie della vera croce | Ph. Daniele Pezzi

Fino al 2 maggio, sarà possibile visitare la mostra Luigi Presicce, presso il Mattatoio di Roma.

L’esposizione volge lo sguardo alla sua ricerca artistica, legata all’utilizzo di media spesso differenti tra loro, dalla pittura, alla performance che si accostano a mitologia, storia, superstizione e religione.

L’artista dedica una costante attenzione all’uomo e alla sua ricerca verso l’immateriale, proponendo una riflessione sul ruolo che la figura dell’artista, all’interno di questo percorso, assume.

Il progetto raccoglie un ciclo di dieci episodi, iniziato nel 2012 e intitolato Le Storie della Vera Croce, che compone un’unica grande opera esposta per la prima volta nella sua totalità.

Sarà possibile visitare la mostra dal lunedì al venerdì dalle ore 11.00 alle 20.00, con ingresso libero ma prenotazione obbligatoria.

Per info e prenotazioni è possibile visitare il sito ufficiale https://www.mattatoioroma.it/       o scrivere alla mail [email protected]