News of the (art) world: spigolature artistiche al tempo del Covid-19

La sveglia suona e pone termine ad una notte che dura sempre meno (almeno per me) e che riposa poco. Come mossa da un tic nervoso la mano corre al telecomando, canale 48, rassegna stampa italiana ed estera per sapere se qualcuno sta decidendo qualcosa di sensato per il nostro futuro…

…parlare di arte può essere un utile diversivo in questi momenti e allora inizio a scorrere gli articoli delle testate che normalmente spulcio per cercare un po’ di notizie, di suggestioni che ispirino il mio lavoro e poi, un’idea: perché non condivedere con voi le notizie che mi sembrano più interessanti.

Ecco allora una breve selezione di articoli che, per un motivo o per un altro, hanno attirato la mia attenzione in questi giorni.

Iniziamo con l’articolo che Kate Brown, sulle colonne virtuali di Artnet.com, ha dedicato alla riapertura della gallerie d’arte in Germania e in Austria. Un interessante esempio di efficienza nella gestione di una crisi che ha visto crollare tra il 30 e il 40% mercato tedesco.

E’ dedicato a come affrontare la crisi del mercato dell’arte in questi giorni di emergenza Covid-19 anche il nuovo report gratuito edito da ArtTactic: UK Art Market Expert Guide: How to Respond to the Covid-19 Crisis?

Christos Lynteris sulle colonne di Apollo Magazine ci propone un viaggio nel tempo, attraverso l’occhio della macchina fotografica e il “racconto” che i fotografi di ogni epoca hanno fatto delle epidemie che hanno caratterizzato la storia moderna.

Joelle Diederich su WWD ci informa, invece, della decisione di François Pinault di rimandare alla primavera 2021 l’inaugurazione del suo nuovo museo Parigino, il Bourse de Commerce, rinnovato dall’architetto giapponese Tadao Ando.

Ecco poi, altri due articoli usciti su Artnet.com, che in queste settimana è tra le testate online più interessanti. Nel primo Vivienne Chow ci porta in Asia, dove il mercato dell’arte sta riaprendo, per farci scoprire tre dei mercati dell’arte più vibranti del continente e meno noti al grande pubblico, spesso concentrato solo su Hong Kong. Si tratta di: Singapore, South Korea e Taiwan. Nel secondo, invece, Nate Freeman ci racconta che tipo di arte va per la maggiore in questo momento di emergenza Covid-19

ARTNews ci propone un aggiornamento sull’impatto del coronavirus nel mondo dell’arte curato da Claire Selvin e Tessa Solomon. Mentre In Good Taste, il blog di Invaluable, ci racconta i 5 furti d’arte più incredibili della storia moderna, dalla Gioconda alla toilet d’oro di Maurizio Cattelan.

Infine il BN1 Magazine ci racconta come la Hastings Contemporary, in collaborazione con il Bristol Robotics Lab, abbia risolto il problema della chiusura permettendo ai suoi vistatori di vedere la collezione in compagnia del proprio direttore grazie ad un iPad montanto su una sorta di Segway. La copertina di articolo non poteva che essere dedicata a questa idea.