56. Biennale di Venezia 2015: Padiglione della Slovenia

La scelta della Slovenia per il prorpio Padiglione nazionale, curato da Michele Drascek e Aurora Fonda (fondatrice di Curatorial Studies Venice), è caduta su Jaša Mrevlje Pollak che svilupperà un progetto site-specific che comprenderà una mostra permanente e una in progress.

Nato nel 1978 a Lubiana, Jaša Mrevlje Pollak è uno degli artisti contemporanei più prolifici e influenti della Slovenia, che non si limita a creare installazioni site-specific. La pratica artistica di  Jasa è guidata da una interpretaziona rapsodiche delle sitauzioni, della narrazione, della scultura e della performance. Attraverso il suo legame alchemico con materiali e contenuti, questo artista trasforma gli spazi in esperienze, spingendoli verso l’apice delle loro potenzialità poetiche ed estetiche.  Spingendo, per quasi due decenni, i confini artistici attraverso una visione senza compromessi, Jasa ha creato un corpus di lavori estremamente ricco e di notevole qualità che gli ha garantito alcune tra le mostre personali più acclamate dalla critica e progetti in Europa e negli Stati Uniti. Vanta recensioni entusiastiche da pubblicazioni influenti come Art in America, che hanno attirato l’attenzione del pubblico sul suo lavoro, facendo di lui uno dei 100 artisti da seguire secondo il Modern Painters Magazine e uno dei membri importanti della Artist Pension Trust.

© 2014 – 2016, Collezione da Tiffany. Tutti i diritti riservati.