Francesco Paglia

Francesco Paglia

Francesco Paglia

Data di Nascita: 1983

Luogo di Nascita: Bologna

Vive a: Bologna

Lavora a: Bologna

Formazione: Istituto Europeo di Design di Milano

Sito Web: www.francescopaglia.com

Gallerie:

In breve

'Un approccio analogico al digitale' è così che descrive il suo rapporto con la fotografia. In tal senso nelle sue ricerche utilizza media legati alla nostra attualità, sensori al posto di pellicole emulsionate, schermi di computer come fossero tavoli luminosi. Nella sua ricerca é stato influenzato in modo particolare dall'equilibrio delle geometrie e dell'eternità che si riesce a cogliere negli scatti di Mimmo Jodice, le visioni e i delicati sfuocati di Hiroshi Sugimoto, l'interpretazione della forma che emerge nei lavori di Edward Weston, oltre ad essere stato impressionato dal lavoro concettuale di Piero Manzoni, giusto per citare quelli che hanno più segnato l'evoluzione del suo concetto di estetica. Filtrando la realtà attraverso questa estetica riversa considerazioni sulla contemporaneità, affrontando con le tecniche interpretative che la fotografia offre, molteplici tematiche, passando da temi principalmente narrativi a osservazioni sulla società in cui viviamo, con l’intento di fare scaturire riflessioni a chi le osserva. «Considero la fotografia il più libero, reale e completo medium che sintetizza l'evoluzione artistica dell'essere umano, riassumendo tutte le sperimentazioni e i traguardi avvenuti in questo ambito». Sintesi che ha imprescindibilmente mutato la società. 'Nell'etimologia di foto-grafia si deduce che la luce é la materia di cui é fatta, e la luce é anche la materia fondamentale che sta alla base della vita, infatti la fotografia traduce la 'voce' della vita tramutandola in immagini.' Per questo, si può definire 'la figlia di tutte le arti'. Nella metodologia di lavoro, che ha sviluppato, diviene molto importante anche la presentazione dell’opera di cui cura ogni aspetto, partendo dalla progettazione dello scatto per passare alla stampa e all'installazione, cercando di coinvolgere più sensi, quando si arriva in contatto con una sua opera. L’intento di Francesco Paglia é di oltrepassare la soglia del concetto odierno che si ha della fotografia, arrivando a darle una nuova lettura. Paglia ha partecipato a varie collettive e fiere d'arte in Italia e all'estero come Art Innsbruck (2014) e MIA Singapore (2014).

Opere

Clicca sulle immagini per vedere lo slideshow