Il restauro delle opere d’arte contemporanea

Quali sono i problemi giuridici legati al restauro delle opere d’arte contemporanea? L’avvocato Francesco Fabris ce ne parla  in questo video, proponendo alcune semplici ma pratiche soluzioni che possono, però, evitare brutte sorprese a collezionisti e operatori di settore.

Il video è stato registrato dallo staff di Canale Arte in occasione della Art & Law Conversatioin: “Il Mercato dell’arte oggi:  nuove sfide economiche e legali”. Incontro organizzato da BusinessJus, il network di avvocati partner storico di Collezione da Tiffany, si è tenuta il 5 novembre scorso  presso la Casa d’Aste Sant’Agostino di Torino. 

1 Commento

  • Stefano Armellin ha detto:

    Più che giusto ; Maggi sarebbe interessante per i lettori conoscere, ad esempio della Top 50 di artisti viventi, sul prezzo pubblico ottenuto dall'opera loro, quanto al netto rimane in tasca all'artista. Anche in termini generali, sapere se c'é una regola condivisa oppure ogni prezzo ha una storia a sé. Ad esempio capire se all'artista rimane più o meno del 50% del prezzo ottenuto dalla sua opera in asta. Visto che c'è una comprensione verso il restauro del suo lavoro più o meno necessario, ci dovrebbe essere anche un riconoscimento pubblico del prezzo netto che spetta all'artista per la sua opera che produce il record. Certamente il risultato in asta é merito anche di altri, ma i lettori generici a mio avviso non hanno chiaro questo meccanismo. In conclusione : chi paga e quanto effettivamente paga, all'artista che ha prodotto, con la sua opera, un record ? SA http://armellin.blogspot.com

I commenti sono chiusi