Londra: i Basquiat di Johnny Depp scaldano la sale room di Christie’s

Un momento delle evening sale di Christie's. Sta per essere aggiudicato Pork di Basquiat, opera proveniente dalla collezione di Johnny Depp.
Un momento delle evening sale di Christie's. Sta per essere aggiudicato Pork di Basquiat, opera proveniente dalla collezione di Johnny Depp.

La presenza in calendario di una seconda evening sale in programma domani  per festeggiare i 250 anni di attività di Christie’s, deve aver allentato un po’ la presa dei collezionisti che stasera, nella sale room di King Street, sono apparsi leggermente fiacchi. Dei 40 lotti inseriti nel catalogo della Post-War and Contemporary evening sale di oggi, infatti, solo una decina riescono a superare, almeno di poco, la stima massima. La maggior parte rimane nelle attese e sei mancano l’obiettivo minimo. Tra questi anche Two Dollar Bills (1962) di Andy Warhol, uno dei lotti principali del catalogo, presentato con una stima di 4-6 milioni di sterline e aggiudicato per 3.9. E che la vendita non sia stata brillantissima lo dimostra anche la decisione di ritirare, all’ultimo momento, il top lot della serataAbstraktes Bild (811-2), opera del 1994 a firma di Gerhard Richter scelto dalla casa d’aste come copertina del catalogo. Di fatto, le uniche due opere che accendono la sala sono i due lavori di Jean-Michel Basquiat provenienti dalla collezione privata di Johnny Depp.

Jean-Michel Basquiat, Self-Portrait, 1981. In catalogo con una stima di 1-1.5 milioni di sterline questo lavoro è stato battuto a 3.1 milioni.

Jean-Michel Basquiat, Self-Portrait, 1981. In catalogo con una stima di 1-1.5 milioni di sterline questo lavoro è stato battuto a 3.1 milioni.

Il primo a salire sul “podio” è  Self-Portrait del 1981 (lotto 7). Presentato con una stima di 1-1.5 milioni di sterline,  questa sorta di “trittico” che l’attore americano aveva comprato nel 2000 da Christie’s a New York scala rapidamente le vette per sentire il martello battere a 3.1 milioni di sterline, due volte la stima massima. Al lotto n. 8 è poi la volta di Pork (stima: 2.5-3.5 milioni) che viene aggiudicato per 4.5 milioni. Certo siamo ben lontani dagli oltre 35.3 milioni del record stabilito nel maggio scorso a New York, ma sono comunque due performance degne di nota. Specie in una serata dove le offerte arrivano lente, lentissime se paragonate al rapido susseguirsi di puntate che ha caratterizzato, invece, la evening sale di ieri da Sotheby’s.

Nicolas de Staël, Deux Vases de Fleurs, 1953. Questa tela è stata venduta a 1 milione di sterline (stima: 450-650.000 £)

Nicolas de Staël,
Deux Vases de Fleurs, 1953. Questa tela è stata venduta a 1 milione di sterline (stima: 450-650.000 £)

I cinque lotti successivi scivolano via senza sussulti e si arriva così al n. 14: Deux Vases de Fleurs, opera di Nicolas de Staël datata 1953 che partendo da una stima in catalogo di 450-650.000 raggiunge un hammer price di 1 milione di sterline. Saltato a piè pari l’Abstraktes Bild (811-2) di Richter, l’ultimo guizzo della serata lo si ha con Georg Baselitz la cui tela Adler (Eagle) del 1982 (lotto 18) supera ampiamente la stima massima di 700.000 sterline per far battere il martello a 1.1 milioni. Da segnalare anche due nuovi record d’asta: il primo è di Sean Scully presente in catalogo con la tela Eve del 1992, battuta a 750.000 £ – il precedente era stato stabilito da Dorotheum nel 2014 (656.970 £) -, mentre il secondo porta invece il nome di Manolo Millares il cui Untitled (Composition) Painting no. 4 del 1959 ha raggiunto le 700.000 £ di hammer price, superando ampiamente il suo primato del 2015 (400.000 £). L’evening sale di King Street si chiude qui, con un totale, diritti inclusi, di 39.566.000 £ e una percentuale di venduto del 92% in termini di lotti. Adesso non resta che aspettare domani e l’asta dei 250 anni di Christie’sDefining British Art che in 33 lotti copre 100 anni di arte britannica con opere iconiche come la tela Version No. 2 of Lying Figure with Hypodermic Syringe  (1968) di Francis Bacon o Ib and her husband, (1992) di Lucian Freud.

Nota: salvo dove indicato diversamente i prezzi indicati non comprendono i diritti d’asta.

Ultimo aggiornamento: 30/06/2016 ore 10.08